Caratteristiche

Tour privato ed esclusivo 

a partire da 2 partecipanti o per

piccoli  gruppi di famigliari/amici

Guida locale al seguito parlante italiano

In breve:

Durata del viaggio:
14 giorni

Periodo consigliato:
tutto l’anno- luglio e agosto sono i mesi più piovosi ( piogge generalmente di breve durata in forma di acquazzone pomeridiano)

Highlights:

Un viaggio overland nord dell’Etiopia, tra le regioni degli Amhara e gli altipiani del Tigray, percorrendo spettacolari tratti scenografici tra montagne, canyon e vallate lungo il Parco Nazionale dei Monti Semien e raggiungendo le millenarie chiese rupestri tra Axum e Lalibela

Prezzo:

a persona su base 2 partecipanti
da €  3650   p/p

per piccoli gruppi(famigliari /amici) il prezzo è minore

come per esempio:

a persona su base 4 partecipanti

da € 2690

validità dal 1°novembre 2017 al 31 dicembre 2018

RICHIEDI PREVENTIVO

1/2°giorno: Italia/ Addis Abeba

Arrivo a Addis Abeba ( Addis Ababa in lingua amarica) al mattino presto, disbrigo delle formalità doganali ed incontro con la guida per il trasferimento privato in Hotel.

Sistemati i bagagli ( – la camera sarà a disposizione dalle ore 1300- early check in non incluso- a disposizione su richiesta con relativo supplemento) partirete alla scoperta della capitale e dei luoghi di maggior interesse.

Addis Abeba divenne capitale durante l’impero di Menelik II,  e grazie a lui, crebbe e si sviluppò sino a diventare oggi una metropoli di quasi 5.000.000 di abitanti.

La sua posizione privilegiata, a 2400 metri di quota sull’altipiano centrale ai piedi dei Monti Entoto, che ne costutiscono una sorta di cinta protettiva naturale, ne fanno un ottimo punto di partenza per andare alla scoperta dei territori del nord dell’Etiopia e per entrare in contatto con l’antica e ricchissima  storia e la straordinaria cultura del paese.

Visiterete il Mercato(il più grande e rinomato mercato all’aperto d’Africa!), il Museo etnografico Nazionale che garantisce un’interessante infarinatura sulla cultura e la ricchezza etnografica dell’Etiopia ed infine la chiesa della Santissima Trinità, la più importante chiesa ortodossa del paese ed uno dei principali e più visitati luoghi di culto.

La chiesa della Santissima Trinità ( Mekane Selassie in lingua amarica), sorge sui resti della chiesa originaria voluta da Menelik II,  costruita interamente in legno. L’imperatrice Zauditù volle che, al suo posto, fosse costruita una Cattedrale più imponente, ma fu solo il suo successore, Hailè Selassiè, a porre le fondamenta della nuova chiesa in stile barocco nei primi anni 30 del secolo scorso.  La sua costruzione si interruppe durante la guerra mondiale e l’occupazione italiana e riprese unicamente a liberazione avvenuta . Oggi protegge le spoglie di Hailè Selassiè e della sua famiglia ed è intitolata a tutti i patrioti etiopi caduti in guerra.

Al termine delle visite rientro in Hotel

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso l’Intercontinental Hotel 

3° giorno: Addis Abeba/ gole del fiume Jemma/ Debre Libanos/overland per Bahir Dar ( Bahar Dar)

Dopo la colazione si parte per Bahir Dar capitale della “regione/distretto”  degli Amhara, situata sulle sponde del Lago Tana alle sorgenti del Nilo Azzurro.

Dopo la riforma del 1995, l’Etiopia venne suddivisa in “kilil” ovvero regioni o distretti federali, suddivisi su base etnica  e non più storico/geografica.

La regione, situata nel nord del paese, è pertanto popolata per gran parte da popolazione Amhara, la più numerosa ed influente d’Etiopia.

Lungo il percorso overland, attraverserete la regione degli Oromo situata a metà strada tra la città autonoma di Addis Abeba e la terra degli Amhara.

Effettuerete una visita alle gole del fiume Jemma, uno degli affluenti del Nilo Azzurro: canyon  e scarpate profonde sino a 1000 metri scavate tra rocce vulcaniche all’origine e, via via, tra sedimenti sabbiosi risalenti al cretaceo e al giurassico. Qui sorge il Ponte Alata, meglio conosciuto come “ponte portoghese”, una costruzione interamente in pietra costituita da 8 arcate che si sviluppa per circa 70 metri di lunghezza, costruita da artigiani portoghesi nel XVI secolo.

Tra le gole del fiume Jemma vivono i famosi babbuini Gelada, endemici di questa parte dell’Etiopia; gli unici esemplari al mondo adattatisi a territori d’alta quota e rocciosi.  A differenza di tutti gli altri primati che vivono solitamente nelle foreste o nella savana, questi babbuini vivono arrampicandosi sugli strapiombi, cibandosi principalmente di erba e  dormendo ranicchiati gli uni agli altri sugli stretti cornicioni rocciosi.

Si raggiungerà il monastero di Debre Libanos  uno dei più importanti del paese, la cui costruzione  risale al XIII secolo per volontà del Santo Teclè Haimanòt, ma di cui oggi non rimane nessun edificio originario poiché venne distrutto più volte in epoche successive.

Venne completamente distrutto e dato alle fiamme nel XVI secolo e ricostruito interamente nel  secolo successivo;  fu poi teatro del devastante e tremendo massacro del ’37 per opera dei dominatori italiani nel quale morirono tutti gli abitanti ed i monaci del convento.

Oggi il complesso si compone di una chiesa nella quale è custodita la tomba Teclè Haimanòt, voluta dall’imperatore Hailè Selassiè, cinque scuole religiose e la chiesa della Croce, oltre all’annessa grotta ove visse il santo per molti anni in solitudine e preghiera.

Giungerete a Bahir Dar nel tardo pomeriggio .

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso il Kuriftu Resort & spa 

4° giorno : le cascate del Nilo Azzurro ed il Lago Tana

Dopo la colazione si partirà alla scoperta delle cascate del Nilo Azzurro, raggiungibili con circa un’ora d’auto ed una camminata di un quarto d’ora.  Durante la stagione secca le cascate sono quasi completamente asciutte ma diventano imponenti durante la stagione delle piogge. La quantità d’acqua e la loro ampiezza sono, oggi, molto influenzate anche dalla regolazione delle acque del lago Tana dopo la costruzione dell’imponente centrale idroelettrica che preleva parte delle acque che un tempo fluivano impetuose con un salto di quasi 40 metri .

Rientrati a Bahir Dar, si proseguirà nel pomeriggio, con l’escursione in battello sulle acque del lago Tana, lo specchio d’acqua più grande d’Etiopia!. Dalle sue acque affiorano 37 isolette sulle quali sorgono edifici religiosi e monasteri di grande importanza storico-religiosa. Tutta l’area del lago rappresenta  il cuore della cristianità etiope,  punteggiata da chiese e conventi ortodossi.

Qui, isolati e protetti dalla fitta vegetazione, molti edifici raccolsero e protessero dai predoni nel corso dei secoli, importanti testimonianze del passato, icone, manoscritti  ed affreschi antichissimi.

Visiterete alcuni dei monasteri più significativi, tra i quali quello di Ura Kidane Mehret situato sulla penisola di Zege, probabilmente il più bello del lago, contenente vesti e corone imperiali ed importanti manoscritti risalenti al XIII secolo oltre a splendidi affreschi con scene del vecchio e del nuovo testamento; si visiterà anche il convento di Aswa Mariam che protegge alcuni meravigliosi e coloratissimi affreschi con scene bibliche.

Rientro in Hotel al termine delle visite

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso il Kuriftu Resort & spa

5° giorno: Bahir Dar/ la città imperiale di Gondar

Dopo la colazione si partirà per Gondar, distante circa 180 Km percorribili in 2 ore d’auto attraversando gli splendidi panorami della terra Amhara, tra piccoli villaggi e scorci sul lago Tana.

Gondar è una città fiabesca,  capitale imperiale tra il XII ed il XVIII secolo, punteggiata da castelli, palazzi ed edifici con forti influenze portoghesi.

Il pomeriggio sarà interamente dedicato alla scoperta della città e dei suoi castelli; della bella chiesa di Debre Birhan Selassie il cui soffitto è splendidamente decorato da una miriade di cherubini alati che rappresentano l’onnipresenza divina; dei bagni di Fasilide, grande vasca rettangolare probabilmente costruita a scopo cerimoniale, che viene ancor oggi utilizzata in occasione della celebrazione del Timkat, durante la quale viene riempita d’acqua, benedetta ed utilizzata dai fedeli per abduzioni che rievocano il Battesimo di Cristo nelle acque del Giordano; infine il complesso reale Kuskuam voluto dall’Imperatrice Mentawab, situato sulla sommità di una collina che domina tutta Gondar.

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso l’Hotel Goha 

6° giorno: Gondar / i monti Semien

Dopo la colazione si parte in direzione nord per raggiungere uno dei territori più spettacolari dell’Etiopia: i monti Semien, una vera e propria muraglia naturale lunga quasi 40 Km, frastagliata e rotta da profonde vallate rocciose e canyon con un susseguirsi di picchi che superano i 4000 metri di quota.

E’ una tappa di circa 120 Km che richiede circa 2/ 3  ore d’auto  ma è anche uno dei tratti  più scenografici e  mozzafiato del viaggio!

In questa giornata, e nella prossima che vi condurrà ad Axum, si costeggerà il Parco Nazionale Semien che si estende per una superficie di quasi 180 Km in un saliscendi continuo ed un susseguirsi di altipiani, vallate panoramiche ed alti picchi che raggiungono i 4600 metri; un territorio vasto ed estremamente vario frutto dell’intensa attività sismica preistorica e caratterizzato da fitta vegetazione che si sviluppa sino raggiungere le pendici degli alti torrioni e pinnacoli di roccia vulcanica.

Il percorso prevede soste per poter ammirare il paesaggio e fare fotografie da differenti angolazioni

Pranzo in corso di viaggio

Giunti a Debark ( 2800 metri di quota)  “cittadina” che funge da punto d’accesso principale al parco,  si percorreranno gli ultimi 20 Km su un tratto di strada secondario che conduce al Lodge

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso il Simien Lodge

7° giorno: Monti Semien/ Axum

Colazione al mattino molto presto ed escursione nel Semien National Park accompagnati dal ranger locale che vi condurrà lungo uno dei sentieri, in una camminata alla scoperta degli animali che popolano la riserva; spessi si tratta di specie endemiche come lo stambecco del Semien ed i famosi babbuini Gelada che popolano anche le gole del fiume Jemma

Rientrati al lodge si ritorna a Debark  e da qui si riprende la strada  principale che conduce ad Axum nell’estremo nord del paese, passando dalla regione degli Amhara al Tigray, la regione di confine con  l’Eritrea, effettuando un altro lungo percorso estremamente scenografico. Sono circa 270 Km per raggiungere la città di Axum che si percorrono in 6/8 ore  a seconda delle condizioni della strada. La strada che conduce ad Axum è in stato di rifacimento, l’avanzamento dei lavori è in continuo mutamento, non è pertanto possibile sapere quale sarà la tempistica esatta per lo svolgimento dell’intero percorso. E’ necessario un po di spirito di adattamento e di avventura e ricordarsi che ci si trova in regioni estreme ed in un territorio aspro e complesso

Pranzo in corso di viaggio. Arrivo ad Axum e sistemazione

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso il Sabean International Hotel 

8° giorno: Axum,la regione del Tigray/ Adigrat

Dopo la colazione si effettuerà la visita ad Axum, il centro più importante per la cristianità etiope, antica capitale del Regno Axumita che ebbe il suo periodo di massimo splendore tra il III secolo ed il VII secolo dopo la nascita di Cristo e che comprendeva un vastissimo territorio che si estendeva in tutta l’odierna Eritrea e la Somalia rappresentando una delle massime potenze dell’epoca, con attività commerciali che si estendevano dal Mediterraneo all’India!

I rapporti commerciali con il Mediterraneo aiutarono la diffusione del cristianesimo tanto che l’imperatore Ezana si convertì facendone la religione ufficiale dell’Impero.

Secondo la tradizione Axum fu capitale del “Regno di Saba” tanto che, nella cattedrale di S. Maria di Syon, sarebbero custodite le originali Tavole della Legge ( l’ingresso alla cappella che le conterrebbe è comunque interdetto a chiunque!) che l’imperatore Menelik avrebbe trafugato dal Tempio di Gerusalemme, in quanto figlio della Regina di Saba e di Re Salomone di biblica memoria.

La cattedrale attuale è solamente una ricostruzione avvenuta nel XVI secolo dopo la distruzione, ad opera dei mussulmani, della chiesa originaria di più ampie dimensioni.

Rimangono a testimonianza del ricco passato, interessanti stele monolitiche, giganteschi troni di pietra ed i resti di alcune chiese e palazzi.

Al termine delle visite si proseguirà per la vicina città di Adua, tristemente famoso teatro della battaglia finale della guerra d’Abissinia fra le truppe del negus Menelik II e l’esercito italiano.

Si effettuerà poi una deviazione per raggiungere Yeha antichissima capitale etiope di epoca pre-axumita con alcune interessanti testimonianze di epoca sabeiana ( l’antico Regno di Saba). Rimangono visibili le mura del tempio pre-cristiano risalente all’VIII / V secolo a.C. e la chiesa moderna di Abba Aftsè ( uno dei Nove Santi-missionari che giunsero dalla Siria per diffondere il cristianesimo), all’interno del quale sono custodite croci in oro e argento ed antichissimi manoscritti.

Si prosegue per Adigrat, cittadina situata su un importante snodo stradale, nell’area caratterizzata da  numerose chiese rupestri,   percorrendo una strada estremamente panoramica tra le valli e le montagne del Tigray .

Arrivo e sistemazione al lodge nel pomeriggio

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso l’Agoro Lodge 

9° giorno: le chiese rupestri del Tigray/ Mekelle

Dopo la colazione si parte alla scoperta delle più caratteristiche chiese rupestri disseminate nella zona tra Adigrat e Mekelle ( circa 120 secondo una stima attuale) L’origine di queste chiese, generalmente attribuite nella tradizione locale ai re Axumiti del IV secolo, è ancora avvolta nel mistero.

Gli storici fanno, oggi,  risalire la gran parte di queste chiese ipogee ad un periodo compreso fra il IX ed il XV secolo, molte di esse sono “raggruppate” in posizioni davvero sconcertanti e vertiginose, negli immediati dintorni di Adirgat.

La loro posizione particolarmente difficile e per gran parte inaccessibile, scavate in alte pareti rocciose verticali, le ha rese praticamente invisibili e sconosciute per secoli. Solo negli anni ’60 si cominciò a parlare di queste meravigliose e suggestive costruzioni al di fuori dei confini etiopi.

Potrete ammirare alcune chiese ( le maggiormente accessibili) del gruppo principale di Gheralta (quello che vanta il numero maggiore di chiese)  attraversando in auto alcuni paesaggi di rara bellezza, circondati da montagne rocciose dalle pareti scoscese che si innalzano nel mezzo della pianura; in alternativa sarà possibile visitare le chiese del gruppo di Tembien.

Si proseguirà per Mekelle, capoluogo del Tigray, sempre viaggiando attraverso l’altipiano a circa 2000 metri di quota ed arrivo in serata

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso il Planet Hotel 

10° giorno: Mekelle/ Lalibela

Oggi si effettuerà una lunga tratta  overland di circa 320 Km sino a Lalibela, attraversando alcuni villaggi appartenenti alle etnie  del Tigray e panorami mozzafiato.

Si effettuerà, lungo il percorso, la sosta per la visita della chiesa di Yemeherana Kristos ubicata ad una quarantina di chilometri da Lalibela, uno dei complessi monastici più belli della regione di epoca axumita costruita in legno e pietra all’interno di una profonda cavità naturale del Monte Abuna Yosef.

Al suo interno, una navata centrale delimitata da pilastri ed arcate, splendidi pannelli in legno finemente decorati con motivi geometrici e dipinti con scene dell’antico testamento.

Nella parte della grotta dietro alla chiesa, sono contenuti moltissimi scheletri umani appartenenti, secondo i sacerdoti, a pellegrini e monaci giunti qui dalla Siria, dall’Egitto e dal resto dell’Etiopia.

Si raggiungerà Lalibela, una delle cittadine storiche più belle dell’intera Africa con le sue chiese interamente scavate nella roccia dichiarate patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, nel pomeriggio inoltrato.

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso il Tukul Village

11° giorno: le chiese rupestri di Lalibela, la “Terra Santa” etiope

Le 11 chiese rupestri di Lalibela vennero costruite per volere di Re Gadla nel XII secolo dopo la presa di Gerusalemme da parte di Saladino.

Il Re Gadla fù un vero e proprio difensore della cristianità in Etiopia e volle costruire una  nuova”città santa”, con chiese rupestri monolitiche, scavate sino a 15 metri di profondità, collegate tra loro da cunicoli, che permettessero ai fedeli di effettuare il loro pellegrinaggio in una seconda”Terra Santa”senza rischi e pericoli.

Le 11 chiese chiamate ” bete” ovvero ” casa” sono dedicate a un santo o alla Vergine Maria; molte sono supportate da impalcature o da protezioni poiché la roccia nelle quali sono state scavate è di tipo magmatico, simile al tufo, pertanto soggetta a logoramento e sgretolamento per opera degli agenti atmosferici.  E’ in ogni caso un vero e proprio spettacolo ammirare queste imponenti ed antichissime costruzioni e poter visitare la chiesa dedicata a San Giorgio che, in ordine di tempo, è stata l’ultima ad essere costruita e per questo la meglio preservata oltre ad essere la più grande ed in posizione più panoramica.

Rientro in Hotel al termine della giornata di visite

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso il Tukul Village

12° giorno: Lalibela/ Lago Hayq e monastero di Debre Istifanos/ Dessie

Dopo la colazione si proseguirà sempre nella regione degli Amhara in direzione sud, per raggiungere il Lago Haiq situato a 2030 metri di quota a nord di Dessie. Il lago ha una superficie di una trentina di Km quadrati ed è di origine vulcanica. Storicamente nel lago sorgeva un’isola, oggi divenuta una penisola a causa del ritiro delle acque, sulla quale sorge il Monastero di Santo Stefano che, tra il XIII e XV secolo, fu un importantissimo centro religioso con personalità di spicco per la storia religiosa del paese come Iyasus Mo’a.

La chiesta di Santo Stefano è aperta, purtroppo, solo agli uomini ed al suo interno è custodito un antichissimo manoscritto datato 1280 -1281

Si prosegue per Dessie, una città  piuttosto estesa e caotica situata a 2400 metri di quota distante dal Lago Haiq una trentina di Km. Si percorreranno in giornata un totale di 300 Km.

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso l’Hotel Time

13° giorno: Dessie/ Addis Abeba

Colazione e partenza per la lunga tratta overland che vi condurrà a Addis Abeba. Sono circa 380 Km ma occorrono circa 7/8 ore in auto per arrivare a destinazione.

All’arrivo avrete camera a disposizione presso l’Intercontinental Hotel sino al momento del trasferimento in aeroporto per il volo in partenza subito dopo la mezzanotte.

Cena e spettacolo folkloristico in ristorante locale per dare un saluto a questa meravigliosa terra.

Successivo trasferimento in aeroporto in tempo per il volo notturno di rientro in Italia

14° giorno: Addis Abeba/ arrivo in Italia

Dopo la mezzanotte, partenza del volo diretto in Italia con arrivo al mattino presto

GALLERY

Periodo Consigliato :

L’Etiopia è un Paese tropicale il cui clima varia soprattutto in funzione dell’altitudine (la capitale Addis Abeba si trova a 2.355 metri s.l.m.). Il Nord del paese può essere visitato per gran parte dell’anno poiché vede maggior concentrazione di piogge  nei mesi di Luglio e Agosto. Le piogge sono però concentrate, generalmente, in forma di brevi acquazzoni che si sviluppano solitamente nel pomeriggio, non creando un vero disturbo o una situazione sfavorevole al viaggio.

Caratteristiche del viaggio:

Questo tour prevede un itinerario interamente Overland, pertanto senza alcun volo interno. Avrete auto Land Cruiser con autista e una guida/accompagnatore esclusivo parlante italiano al seguito per tutto il viaggio.

La condizione delle strade non è delle migliori, l’Etiopia è un paese con infrastrutture carenti e condizioni di vita difficili. Per questa ragione è bene sempre ricordare dove ci si trova ed avere una grossa dose di spirito d’avventura e di adattamento per poter apprezzare appieno il viaggio. Cerchiamo di fornire la migliore soluzione alberghiera disponibile ma, fuori da Addis Abeba, la disponibilità di Hotel/lodge è limitata pertanto è necessario adattarsi a quanto disponibile nel paese.

 Documenti e visti

Per l’entrata in Etiopia  è necessario passaporto con validità residua di almeno 6 mesi ed il visto obbligatorio  da richiedersi presso l’Ambasciata di Etiopia a Roma.

Sirdar vi darà informazioni e dettagli utili per la richiesta in autonomia del visto

Vaccinazioni : Nessuna vaccinazione obbligatoria ad eccezione della vaccinazione contro la febbre gialla richiesta solo per i viaggiatori provenienti da paesi considerati a rischio trasmissione.

QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE

Validità dal 1°novembre 2017 al 31 dicembre 2018

Tutte le quote sono “a persona” e  si riferiscono a TOUR PRIVATO ed ESCLUSIVO con GUIDA PARLANTE ITALIANO AL SEGUITO per il numero di partecipanti segnalato, con partenze a date libere secondo preferenza e disponibilità aerea al momento della richiesta

QUOTA BASE 2 PARTECIPANTI a partire da:
la quota si intende a persona per TOUR PRIVATO SU BASE 2 PARTECIPANTI

€ 3650

QUOTA BASE 3 PARTECIPANTI  a partire da:
la quota si intende a persona per TOUR PRIVATO per piccolo gruppo già precostituito di amici e/o famigliari di 3  PARTECIPANTI

€ 2990

QUOTA BASE 4 PARTECIPANTI ( con 2 auto) a partire da:
la quota si intende a persona per TOUR PRIVATO per piccolo gruppo già precostituito di amici e/o famigliari di 4  PARTECIPANTI

€  2690

QUOTA BASE 5 PARTECIPANTI ( con 2 auto) a partire da:
la quota si intende a persona per TOUR PRIVATO per piccolo gruppo già precostituito di amici e/o famigliari di 5  PARTECIPANTI

€  2590

QUOTA BASE 6 PARTECIPANTI ( con 2 auto) a partire da:
la quota si intende a persona per TOUR PRIVATO per piccolo gruppo già precostituito di amici e/o famigliari di 6  PARTECIPANTI

€  2390

TASSE AEROPORTUALI e fuell surcharge

€   250  

Supplemento singola:

€  490  

ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO  standard obbligatoria UnipolSai  (vedi dettagli e limitazioni )  da calcolare al 2% sul totale del viaggio(calcolato sulla quota base + tasse aeroportuali ed eventuali supplementi)

ASSICURAZIONE MEDICO/BAGAGLIO/INTERRUZIONE VIAGGIO UnipolSai GRATUITA ( vedi dettagli e limitazioni)

NESSUNA QUOTA DI APERTURA PRATICA RICHIESTA

NESSUN ADEGUAMENTO VALUTARIO RICHIESTO  IN SEGUITO ALLA PRENOTAZIONE

  • Voli intercontinentali con Ethiopian Airlines diretti da Fiumicino o Malpensa
  • sistemazione in camera doppia negli hotel  indicati ( migliori disponibili)
  • trattamento di pensione completa
  • auto Land Cruiser con autista esperto ( 1 auto per 2/3 pax – 2 auto per 4/5/6 pax)
  • Guida esperta/ accompagnatore parlante italiano al seguito su base privata
  • escursioni e trasferimenti in barca ove previsti dal programma
  • ingresso a siti e musei inclusi
  • bottiglia d’acqua a disposizione durante i trasferimenti
  • Assicurazione Medico/Bagaglio/interruzione viaggio UnipolSai

Compila il form  per richiedere il tuo preventivo personalizzato

Nome *:

Cognome *:

Telefono *:

Email *:

Destinazione del viaggio *:

N° di partecipanti al viaggio *:

Nomi e cognomi esatti dei partecipanti al viaggio (separati da una virgola) **:

Numero giorni di viaggio *:

Budget a persona***:

Aeroporto di partenza*:

Prima data utile di partenza*:

Ultima data disponibile per rientro*:

Note:

Note varie:
*campi obbligatori
** nomi e cognomi devono essere esatti per la eventuale prenotazione dei posti aereo
***il budget deve essere uguale o superiore a quello indicato nel viaggio

Vi ricordiamo che le richieste non correttamente compilate non verranno prese in considerazione in quanto , per vostra maggior sicurezza e completezza di informazioni, tutti i nostri preventivi sono creati su misura in base al numero di persone che vogliono effettuare il viaggio, alla reale disponibilità ed operatività dei voli intercontinentali nelle date da voi prescelte ed alle tariffe aeree migliori sul mercato realmente riconfermabili, per il periodo in oggetto.

Senza date utili di partenza, nominativi completi dei possibili partecipanti, aeroporti di partenza, date di nascita ( in caso si viaggi con minori al seguito), non possiamo creare un preventivo preciso, realistico e, soprattutto, riconfermabile in caso di vostro reale interesse.

Share
This

Post a comment