Caratteristiche

Tour privato ed esclusivo

a partire da 2 partecipanti o per

piccoli  gruppi di famigliari/amici

Guida/autista parlante italiano o inglese

e auto 4×4

In breve:

Durata del viaggio:
13 giorni

Periodo consigliato:

tra settembre e maggio

Highlights:

Tour  Overland in 4×4 nel Nord Ovest Argentino e nella regione della Puna, tra vulcani, canyon, salares meravigliosi, montagne punteggiate da cactus cardones e praterie abitate da pastori e vigogne .

Prezzo:

a persona su base 2 partecipanti

da € 4490 p/p

per piccoli gruppi(famigliari /amici) il prezzo è minore

Validità fino al 15 dicembre 2017

RICHIEDI PREVENTIVO

1° /2° giorno:  Italia/ Buenos Aires city tour

Arrivo a Buenos Aires in mattinata. Incontro con il nostro rappresentante per il trasferimento privato in Hotel

Sistemazione e tempo a disposizione per sistemarvi ed ambientarvi

Nel pomeriggio incontreremo la guida per un tour privato che vi condurrà alla scoperta del centro, inclusa la Plaza de Mayo e la Casa Rosada, il quartiere trendy di Palermo e quelli più popolari di La Boca e San Telmo ove il Tango è nato e prosegue la sua tradizione, quelli più eleganti di Recoleta e Puerto Madero. Proseguiremo il nostro tour visitando il  Cimitero de la Recoleta, dichiarato Monumento Nazionale dal Governo Argentino con belle architetture in stile Art Deco, Barocche e Neo-gotiche ed ove riposano Eva Peròn e molti altri importantissimi personaggi storici.

Trattamento di pernottamento

Sistemazione presso l’Hotel Melia Buenos Aires o similare

3° giorno: Buenos Aires/ in volo su Salta

Colazione in Hotel e successivo pick up in Hotel per il trasferimento privato in aeroporto per il volo diretto a Salta con arrivo nel primo pomeriggio

Arrivo, incontro con il vostro autista e trasferimento privato alla vostra sistemazione ( circa 10 minuti d’auto) , una splendida “casa di campagna” ubicata in un’oasi di pace fuori città ( sono circa 25 minuti dal centro si Salta)

Arrivo, sistemazione e tempo a disposizione per ambientarvi e rilassarvi nel patio godendovi il primo tramonto in terra saltegna, o sorseggiando un bicchiere di vino davanti al camino.

Trattamento di pernottamento e prima colazione

Sistemazione al boutique hotel  Finca Velentina

4° giorno: Salta/Cuesta del Obispo/ Cachi/ Molinos

122 Km da percorrere su strada asfaltata + 81 Km off road – circa 4 ore 

Altitudini : 3457m. Paso Piedra punto più elevato toccato- 2020 m. di quota Molinos

La nostra avventura alla scoperta dell’estremo Nord Ovest dell’Argentina ( o NOA come viene chiamato) parte oggi. Si percorrerà il tratto di strada forse più panoramico di tutta l’Argentina settentrionale, quello che congiunge Salta a Molinos, attraversando differenti ecosistemi e passando dalla fitta giungla delle Yungas alle aree semi-desertiche della Valle di Calchaquì.

Si raggiungerà il Paso Piedra del Molino a 3.457 m. di quota, ove potremo ammirare il volo dei condor o incontrare i guanacos passeggiare fra i giganteschi cactus Cardones .

Effettueremo uno stop affascinante in un un piccolo deserto di sabbia rossa, un luogo magico raramente toccato dal turismo , e proseguiremo raggiungendo il piccolo villaggio di Cachi per una visita.

Infine raggiungeremo la nostra sistemazione di Molinos, un’antica Hacienda oggi adibita ad Hotel storico.

Trattamento di mezza pensione ( colazione e pranzo)

Sistemazione presso l’Hacienda de Molinos

5° giorno: Molinos/ Angastaco/ Quebrada de las Flechas/ Cafayate  e Quebrada de las Conchas

100 Km. su strada asfaltata + 90 Km off road – 5 ore d’auto

Altitudini: punto più elevato 2300 m. -Cafayate 1683 m.

Il nostro viaggio prosegue oggi  lungo la mitica Routa 40 per un tratto molto scenografico che attraversa deserti, piccole e tipiche fattorie e vigneti, circondati dalle montagne rocciose dai mille colori. Raggiungeremo la gola de las Flechas, con pareti alte sino a 20 metri, che si apre in un deserto roccioso di quarzo e argilla che offre ai visitatori un suggestivo paesaggio costituito da alte rocce appuntite dal colore rossastro ( da qui il nome ” las Flechas” ovvero : le frecce)

Si prosegue per Cafayate, luogo perfetto per una sosta pranzo e per visitare una cantina locale.

Prima del tramonto, raggiungeremo la Quebrada de las Conchas, una profonda gola rocciosa scavata, per opera del Rio de las Conchas,  tra imponenti sedimenti di argilla e gesso risalenti a 50.000 di anni fa; un’epoca lontana nella quale questa zona, ora semi desertica, era lambita dalle acque dell’Oceano, era caratterizzata da clima umido e piovoso ed era popolata da coccodrilli e tartarughe

Rientro a Cafayate per il per il pernottamento

Trattamento di mezza pensione ( colazione e pranzo)

Sistemazione presso La Vina de Cafayate Wine Resort 

6° giorno: Cafayate/ Quilmes/ Hualfin/ El Penon

250 Km su strada asfaltata + 50 Km off road , circa 5 ore d’auto 

Altitudini: punto più elevato 4050 m., El Penon 3400 m.

Si segue la Routa 40 in direzione sud esplorando la regione più deserta dell’Argentina.

Si visiterà al mattino il sito archeologico di Quilmes con interessantissime rovine pre-incaiche. Si prosegue per un tratto di strada che, da Hualfin, si inerpica in salita sino al vasto Altipiano desertico conosciuto come Puna.

Circondati da dune sabbiose, vulcani e splendide lagune  e mandrie di vicunas, raggiungeremo l’Oasi di El Penon, il nostro punto di partenza per la spettacolare escursione che ci attende nella giornata successiva.

El Penon è un piccolo villaggio ubicato a 3400 metri di quota, con circa 200 abitati, per gran parte pastori. E’ uno dei villaggi più autentici e tradizionali della Puna, una piccola oasi con fonti d’acqua ed erba verde, perfetta per la pastorizia di lama e pecore.

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso l’Hosteria de Altura de El Penon

7° giorno: El Penon/visita alla Riserva di Campo de Piedra Pomez ( tutto l’anno) e  Laguna Grande( solo da Ottobre ad Aprile)

da 130 a 200 Km ( a seconda che si effettuino entrambe le visite o meno) Off road  da percorrere in 3 ore/ 6 ore d’auto

Altitudini: punto più elevato raggiunto 4200 m.

Programma per la primavera australe ( solo da Ottobre ad Aprile)

Dopo la colazione , partiremo in direzione del Vulcano Galan,  con la sua enorme caldera di 42 km di diametro!

Si percorreranno circa 35 km in  1 ora e mezza off road,  in una vallata fertile dal color giallo oro, abitata da branchi  di vicunas.

Si giungerà nell’area di Laguna Grande ubicata a 4.200 metri di quota, cercando di arrivare alle prime luci del mattino che rendono i colori della laguna e  delle più grandi colonie di fenicotteri delle Ande, ancor più spettacolari!.

La Laguna ogni anno ospita tra i 15000 ed i 20000 esemplari di fenicotteri delle più diffuse specie andine, in occasione della grande migrazione. Tempo per passeggiare e fotografare e rientro a El Penon all’ora di pranzo.

Nel pomeriggio, si ripartirà per la seconda avventura della giornata, in direzione della Riserva ” Campo de Piedra Pomez” – un vasto territorio di origine vulcanica formatosi per una gigantesca eruzione di tipo Pliniano (eruzione esplosiva con conseguente fuoriuscita di vere e proprie colonne eruttive di lapilli, polveri e gas che si disperdono per decine di chilometri) avvenuta dal vicino Vulcan Blanco.

Una nube ricca di pietra pomice si depositò su di un’ara vastissima di più di 50 Km d’ampiezza, creando così un paesaggio surreale e quasi lunare,  di rocce friabili lavorate e modellate nel corso dei secoli dal vento potente che soffia dalle Ande, creando una sorta di deserto bianco, punteggiato da altissimi spuntoni che raggiungono i 10 metri d’altezza

Si avrà tempo per passeggiare in questo paesaggio surreale e fare foto, prima del  rientro a El Penon per la notte
Programma Inverno Australe (Maggio – Settembre):
Visto che durante l’inverno australe le lagune d’alta quota si ghiacciano, non è possibile avvistare i fenicotteri che migrano a quote più basse. Per questa ragione, nei mesi compresi fra Maggio e Settembre, si effettuerà unicamente l’escursione al Campo de Piedra Pomez, ma in maniera più esaustiva ed occupando l’intera giornata visitando anche  Le Dune Bianche Giganti e la Laguna del Carachi Pampa.

Dopo la colazione pertanto si partirà in direzione del Vulcano Nero del Cachi Pampa alle cui pendici si trovano ancora molte fincas tradizionali di pastori di El Penon.

Si raggiungerà nel primo mattino la Laguna del Carachi Pampa che, in alcune ore del giorno, si colora magicamente di rosso grazie al riflesso delle vicine montagne costituite principalmente d’argilla.

Si proseguirà off road alla base delle Dune Bianche con possibilità, per chi lo desidera, di salire sulla sommità per godere di una vista spettacolare sull’immensa distesa di dune che si sviluppa qui a 3300 metri di quota, circondati da campi di lava e dalle strane formazioni rocciose di Piedra Pomez.

Proseguendo con il nostro fuoristrada tra le dune di sabbia, si raggiungerà proprio il Campo de Piedra Pomez con possibilità di ammirarlo nella magia del tramonto.

La Riserva di Campo de Piedra Pomez è un vasto territorio di origine vulcanica formatosi per una gigantesca eruzione di tipo Pliniano (eruzione esplosiva con conseguente fuoriuscita di vere e proprie colonne eruttive di lapilli, polveri e gas che si disperdono per decine di chilometri) avvenuta dal vicino Vulcan Blanco.

Una nube ricca di pietra pomice si depositò su di un’ara vastissima di più di 50 Km d’ampiezza, creando così un paesaggio surreale e quasi lunare,  di rocce friabili lavorate e modellate nel corso dei secoli dal vento potente che soffia dalle Ande, creando una sorta di deserto bianco, punteggiato da altissimi spuntoni che raggiungono i 10 metri d’altezza.

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso l’Hosteria El Penon

8° giorno: El Penon/ Antofagasta de la Sierra/ Quebrada de Calaste/ Antofalla/Cono de Arita/ Tolar Grande

340 Km di off road 

Altitudini: punto più elevato raggiunto 4500 m., pernottamento a Tolar Grande 3500 m.

Giornata overland eccezionale che ci condurrà prima ad Antofagasta de la Sierra, nella provincia di Catamarca, nel pieno della regione dei vulcani, tra lagune e pascoli abitati da lama, in seguito,  nel cuore desertico delle Ande  seguendo le antiche rotte degli ” arrieros”  i capi mandria che conducevano le loro mandrie di vacche  dalle pianure argentine alle città minerarie cilene.

Da Antofagasta de la Sierra entreremo nella Quebrada di Calalaste uno dei luoghi migliori ove osservare centinaia di vigogne al pascolo, risalendo anche una mulattiera per raggiungere un pascolo d’alta quota chiamato Vega Colorada.

Si proseguirà poi attraversando un paesaggio mutevole e meraviglioso, sino a raggiungere la zona di Antofalla che, assieme ad Antofagasta e Santa Rosa, rappresentava una delle stazioni più importanti di sosta delle carovane di Lama che viaggiavano in direzione dell’Oasi di Atacama attraverso le Ande.  La piccola oasi di Antofalla ubicata a 3400 metri di quota, assieme a quella di Antofallita ( che assieme  raggiungono i 60 abitanti in tutto) sono unite tra loro da una spettacolare salina dai meravigliosi colori.

Lasciata Antofalla si prosegue alla volta del salar de Arizaro una depressione desertica il cui nome ( Arizaro significa ” cimitero degli avvoltoi”) deriva proprio dall’asprezza del territorio che, durante il duro attraversamento degli arrieros per raggiungere il Cile, decimava le mandrie lasciando dietro di se cadaveri  che divenivano presto cibo per gli avvoltoi.  Qui ammireremo il  Cono de Arita, percorrendo un cammino di sabbia secondario, una piramide naturale nera di origine vulcanica che si staglia nel mezzo del bianco accecante del Salar. Attraverseremo il Salar per circa 70 Km per raggiungere Tolar Grande ove pernotteremo

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso l’Hosteria Casa Andina 

9° giorno: Dintorni di Tolar Grande, Ojos del Mar, Duna Escondita, Caipe

circa 140 Km su terra battuta da percorrere in 2 ore di fuoristrada

Altitudini: tra i 4000 m. ed i 3500 m.di quota  

La giornata è dedicata alle escursioni nei dintorni di Tolar Grande. Percorreremo solo 140 Km totali in auto lasciando più tempo per camminare e visitare con tranquillità le meraviglie naturali del salar e del villaggio. Raggiungeremo per prima cosa  i così detti “Ojos del Mar” delle pozze d’acqua blu intenso che si aprono nello splendente bianco del salar. Visiteremo poi il  Villaggio di Tolar Grande a piedi e proseguiremo con una camminata sino  alla sommità della “Duna Escondida” che si staglia su di  un piccolo deserto e dalla quale si gode una vista meravigliosa sulle Ande e sui salares circostanti .

Rientrati a Tolar per pranzare, proseguiremo nel pomeriggio per l’antica stazione ferroviaria di Caipe .

Rientro a Tolar Grande in tempo per goderci il tramonto   sul Cerro sacro Macon.

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso l’Hosteria Casa Andina

10° giorno: Tolar Grande/ Deserto del Labirinto/ San Antonio de Los Cobres/ Salinas Grandes/ Purmamarca

65 Km da percorrere su strada asfaltata e 310 Km off road  

Altitudini: punto più elevato raggiunto 4500 m. , pernottamento a 2192 m. di quota  

Usciti da Tolar Grande che si situa ai margini dell’immensa depressione desertica del Salar di Arizaro, viaggeremo in direzione del Deserto del Labirinto , un deserto di dune fossili risalenti a 10 milioni di anni fa costituito da giganteschi picchi d’argilla e cristalli di gesso. Oggi è possibile attraversare questo deserto fantastico in auto per ammirare e fotografare un luogo  unico al mondo, effettuando anche piccole camminate che vi porteranno ad alcuni punti panoramici con vedute mozzafiato

Proseguiremo per San Antonio de Los Cobres, grande e polveroso Villaggio Minero oggi capitale de la Puna, passando da   Abra de Chorillos lungo la Strada che porta al limite con Cile (oppure passando per l’antico villaggio di S.ta Rosa, a seconda della stagione e della condizione delle strade) .

Incontreremo lungo il percorso il piccolo insediamento di El Mojon che bene rappresenta come le tradizioni degli abitanti della Puna rimangano vive ed immutate ancor oggi.

Raggiungeremo l’area di Salinas Grandes, 100 Km di distesa immacolata ed abbagliante circondata da alti vulcani . Infine attraverseremo il punto più elevato della giornata che offrirà una veduta mozzafiato sulla Cordillera Orientale . Giungeremo al villaggio andino di Purmamarca per l’ora del tramonto

Trattamento di mezza pensione ( colazione e pranzo)

Sistemazione presso Marques de Tojo Boutique Hotel

11°giorno: Purmamarca/Uquia/Humahuaca/Salta

320 Km su strada asfaltata da percorrere in circa 5 ore d’auto

Altitudini: punto più elevato raggiunto 3200 m., pernottamento a 1200m.

Oggi raggiungeremo la Quebrada de Humahuaca, una larga vallata ai margini con la Bolivia situata nella provincia di Jujuy nell’estremo nord dell’Argentina.

Humahuaca è rinomata per le sue formazioni rocciose dai colori sorprendenti oltre che per i villaggi caratteristici ed i mercati tradizionali

Effettueremo una passeggiata al mercato di Humahuaca, entreremo nella quebrada colorada, ammireremo la distesa di cactus Cardones a 3200 metri quota, visiteremo la fortezza pre-incaica di  Tilcara  ed infine rientreremo a Salta per il pernottamento

Trattamento di mezza pensione ( colazione e pranzo)

Sistemazione presso l’Hotel Finca Valentina

12° giorno: Salta/ in volo su Buenos Aires e connessione per l’Italia

Trasferimento privato all’aeroporto per il volo di rientro a Buenos Aires con connessione in giornata per l’Italia

Pernottamento a bordo

13° giorno: Arrivo in Italia

GALLERY

Annotazioni importanti:

La Puna è una regione delle Ande Centrali che si distende tra Bolivia/Cile e Perù ad altitudini medie di 3500/ 3800 metri di quota con picchi che raggiungono i 4000 metri.

A differenza del confinante altipiano Boliviano più aperto ed ampio, di cui è continuazione naturale, la Puna Argentina è invece attraversata da catene montuose e depressioni desertiche che la rendono estremamente varia e ricca di differenti ambientazioni e paesaggi.  Proprio per questa conformazione particolare e per le sue altitudini, questa zona è una delle aree soggette alle più elevate escursioni termiche del mondo.

E’ consigliato  un abbigliamento pesante ( con calze pesanti, giacca, scarpe da trekking, guanti, cappello etc.) in qualsiasi periodo dell’anno- maggiormente rinforzato per la stagione invernale- Vista l’escursione termina durante le ore calde della giornata, si consiglia sempre comunque un abbigliamento a strati .

Periodo consigliato:

In linea di principio  il clima nella Puna  è sempre secco con precipitazioni scarse e temperature notturne molto basse ( si raggiungono i -25 ° nei mesi più freddi) .

Mentre durante il giorno le temperature possono salire sino a punte di 25/30°  nelle ore più calde della giornata.

Nella NOA (Nord Ovest Argentina) in particolar modo nella provincia di Salta, si riscontrano due grandi stagioni: quella secca che va da metà aprile a fine novembre, che vede precipitazioni pressoché inesistenti  ma temperature piuttosto basse soprattutto in altitudine e quella umida, approssimativamente da novembre alla prima metà di aprile che vede acquazzoni di tipo tropicale, pertanto spesso di breve durata ma intensi soprattutto nella città di Salta e nelle valli limitrofe

Ovviamente clima e temperature variano anche molto a seconda dell’altitudine, pertanto per avere un’idea più precisa :

Nell’area di Salta e delle depressioni ( Quebradas e vallate), durante i mesi più freddi della stagione secca ( tra giugno ed agosto) le temperature massime diurne sono di 8/10 gradi mentre quelle minime notturne raggiungono gli 0 gradi. Negli altri mesi  dell’inverno australe le temperature medie diurne sono invece comprese  tra i 15/25 gradi e quelle notturne tra i 5/15 gradi

Durante la stagione umida e più calda invece non scendono mai nemmeno di notte sotto i 18 gradi raggiungendo punte massime di 35 gradi durante le ore più calde

Ogni stagione può rappresentare un buon periodo per effettuare un viaggio in queste aree estreme dell’Argentina.

Nel periodo secco i cieli sono sempre limpidi e sereni, le piogge sono assenti e le strade sono in condizioni perfette . Le temperature rigide possono però portare neve in alta quota ( nella Puna) e quindi la chiussura di alcuni passi e strade ( il Paso de Jama per esempio a volte può chiudere causa neve nella nostra stagione estiva )

Nel periodo delle piogge invece la natura è meravigliosa e rigogliosa ed i colori nelle valli e nelle praterie sono al massimo dello splendore. Tuttavia, date le piogge di breve durata ma spesso intense, alcune strade possono risultare allagate ed alcuni percorsi possono risultare impraticabili

Nel Salar de Atacama il clima è tipicamente desertico d’altura, pertanto quasi sempre secco e con precipitazioni pressoché assenti, fortissima escursione termica tra il giorno e la notte che si acuisce soprattutto nei mesi più freddi ( maggio / ottobre ) durante i quali le temperature notturne possono scendere anche sotto lo zero, mentre le temperature diurne rimangono simili tutto l’anno e comprese tra i 20 ed i 25 gradi ( con differenze dovute però all’altitudine)

Caratteristiche del tour:

Itinerario intenso, con tratte da percorrere per gran parte Off Road su strade di terra battuta e sassi

interamente su base privata con guida/ autista parlante italiano  ed auto 4X4

il viaggio si effettua per quasi la totalità ad un’altitudine media di 3500 /400o metri di quota, con punte di 4600 e 4700  tra i deserti, le lagune ed i salares d’alta quota fra Argentina e Cile

Documenti e visti:

Per entrare Argentina è sufficiente il passaporto in corso di validità

Non è richiesto alcun visto d’ingresso per soggiorni inferiori ai tre mesi

Per entrare in Cile è necessario il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi

Non è richiesto alcun visto d’ingresso per soggiorni inferiori ai tre mesi ma è necessario  non smarrire la copia del foglietto di immigrazione compilato all’atto di ingresso nel Paese, necessario per l’uscita dal Cile. In caso di furto occorre  denunciarlo immediatamente.

QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE

validità fino al 15 dicembre 2017

Tutte le quote sono “a persona” e  si riferiscono a TOUR PRIVATO ed ESCLUSIVO per il numero di partecipanti segnalato, con partenze a date libere secondo preferenza e disponibilità aerea al momento della richiesta

QUOTA BASE 2 PARTECIPANTI a partire da:

la quota si intende a persona per TOUR PRIVATO SU BASE 2 PARTECIPANTI

€ 4490

QUOTA BASE 3 PARTECIPANTI a partire da:

la quota si intende a persona per TOUR PRIVATO per piccolo gruppo già precostituito di amici e/o famigliari di 3 PARTECIPANTI

€ 3950

QUOTA BASE 4/6 PARTECIPANTI  a partire da:

la quota si intende a persona per TOUR PRIVATO per piccolo gruppo già precostituito di amici e/o famigliari di 4/5/6 PARTECIPANTI

€ 3690

TASSE AEROPORTUALI e fuell surcharge

€480/570 secondo compagnia prescelta

EVENTUALE SUPPLEMENTO ALTA STAGIONE ESTIVA

dal 20 luglio 2017 al 28 agosto 2017

su richiesta

ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO  standard obbligatoria UnipolSai  (vedi dettagli e limitazioni )  da calcolare al 2% sul totale del viaggio(calcolato sulla quota base + tasse aeroportuali ed eventuali supplementi)

ASSICURAZIONE MEDICO/BAGAGLIO/INTERRUZIONE VIAGGIO UnipolSai GRATUITA ( vedi dettagli e limitazioni)

NESSUNA QUOTA DI APERTURA PRATICA RICHIESTA

NESSUN ADEGUAMENTO VALUTARIO RICHIESTO  IN SEGUITO ALLA PRENOTAZIONE

  • Voli intercontinentali dall’Italia con IBERIA/LUFTHANSA  in classe economica
  • Voli interni Buenos Aires/ Salta e vv. con LAN o Aerolineas ArgentinasStop a Buenos Aires:
  • Trasferimento da e per aeroporto su base privata con auto ed autista
  • Pernottamento nell’Hotel selezionato  con trattamento di pernottamento e prima colazione
  • Mezza giornata di visita guidata con guida esperta parlante inglese/spagnolo
  • Trasferimento privato il giorno di rientro, in collegamento fra i due aeroporti di Buenos Aires ( il volo da Salta arriva all’aeroporto Jorge Newbery e riparte dall’aeroporto Ezeiza)Nord e Puna:
  • Tutti i trasferimenti e le visite su base privata con autista/guida parlante  italiano se disponibile oppure inglese/spagnolo
  • auto 4×4 equipaggiata per i percorsi overland off road (  kit di pronto soccorso, satellitare, attrezzi, ruota e carburante di scorta)
  • Assistenza e monitoraggio  24 su 24 h. dall’ufficio centrale di Salta
  • 1/2 litro d’acqua a disposizione durante i trasferimenti e snack e frutta  a bordo
  • Sistemazione nei caratteristici Hotels e Boutique Hotels segnalati ( o similari in caso di mancata disponibilità al momento della richiesta)
  • Tutti i pasti menzionati nel programma con acqua e soft drink inclusi
  • Le fees d’entrata alle rovine di Quilmes, al Pucara di Tilcara e al Parco di Piedra
  • Assicurazione Medico/Bagaglio/interruzione viaggio UnipolSai

Compila il form  per richiedere il tuo preventivo personalizzato

Nome *:

Cognome *:

Telefono *:

Email *:

Destinazione del viaggio *:

N° di partecipanti al viaggio *:

Nomi e cognomi esatti dei partecipanti al viaggio (separati da una virgola) **:

Numero giorni di viaggio *:

Budget a persona***:

Aeroporto di partenza*:

Prima data utile di partenza*:

Ultima data disponibile per rientro*:

Note:

Si prega di lasciare vuoto questo campo.

Note varie:
*campi obbligatori
** nomi e cognomi devono essere esatti per la eventuale prenotazione dei posti aereo
***il budget deve essere uguale o superiore a quello indicato nel viaggio

Vi ricordiamo che le richieste non correttamente compilate non verranno prese in considerazione in quanto , per vostra maggior sicurezza e completezza di informazioni, tutti i nostri preventivi sono creati su misura in base al numero di persone che vogliono effettuare il viaggio, alla reale disponibilità ed operatività dei voli intercontinentali nelle date da voi prescelte ed alle tariffe aeree migliori sul mercato realmente riconfermabili, per il periodo in oggetto.

Senza date utili di partenza, nominativi completi dei possibili partecipanti, aeroporti di partenza, date di nascita ( in caso si viaggi con minori al seguito), non possiamo creare un preventivo preciso, realistico e, soprattutto, riconfermabile in caso di vostro reale interesse.

Share
This

Post a comment