05 Giu 2018

Messico Gran Tour

Caratteristiche

Tour su base privata 

a partire da 2 partecipanti o per

piccoli  gruppi di famigliari/amici

con guida parlante italiano al seguito

In breve:

Durata del viaggio:
19 giorni con possibilità di estensione

Periodo consigliato:

tutto l’anno

Highlights:

Un viaggio completo ed intenso , con guida privata esclusiva parlante italiano che vi accompagnerà per l’intero tour . Da Città del Messico per un emozionante tour overland sino a Oaxaca, da qui volando su Tuzla Guttierez per andare alla scoperta del Chiapas e proseguire sempre overland per lo Yucatan ed i siti archeologici più importanti e rappresentativi del Mesoamerica. Sosta finale in un angolo di paradiso sulle spiagge bianche coralline di Tulùm 

Prezzo:

a persona su base 2 partecipanti

da € 5890  p/p

per piccoli gruppi(familiari /amici) il prezzo è minore

a persona su base 4 partecipanti

da € 4250  p/p

Validità dal 1° maggio 2018 al 15 dicembre 2018

RICHIEDI PREVENTIVO

1° giorno:  Italia/ arrivo a Città del Messico

Arrivo all’aeroporto di Città del Messico con il proprio volo di linea( generalmente nella tarda serata del giorno di partenza dall’Italia o in nottata)

Incontro con il nostro rappresentante in aeroporto che, dopo il disbrigo delle formalità doganali e il ritiro bagagli, vi accompagnerà in Hotel per potervi rinfrescare e riposare

Pernottamento

Sistemazione presso l’Hotel Regente

3° giorno: alla scoperta di “Ciudad de México” con Xochimilco

Dopo la colazione, incontro con la vostra guida  per partire alla scoperta della città e degli angoli più interessanti e suggestivi.

Si parete dal meraviglioso e ricchissimo Museo Nazionale di Antropologia e Storia, uno dei musei più importanti di tutto il Mesoamerica con le sue 23 sale espositive permanenti!. Una sala intera è dedicata all’antropologia, un piano è adibito interamente all’etnografia mentre le restanti sale sono tutte dedicate all’archeologia con reperti e testimonianze di valore inestimabile.

Si proseguirà alla scoperta della capitale , sorta sulle rovine della maestosa Tenochtitlan, la prima capitale dell’Impero Azteco che sorgeva su di un grande lago sul quale vennero costruiti numerosi isolotti nei quali si crearono i primi insediamenti abitati.

Ciudad del Mexico sorge a 2240 metri di quota e l’aria risulterà, sin dal vostro arrivo, poco respirabile anche a causa del forte inquinamento . E’ una delle città più popolose al mondo con quasi 9.000.000 di abitanti! Ma è anche una delle città più ricche di testimonianze storiche e palazzi quali: il Palazzo delle Belle Arti, il Paseo della Riforma, lo Zocalo  il vero cuore della città che è sempre suggestivo nella sua solennità e nella sua vastità, lo Stadio Azteco etc.

Si effettuerà poi un’escursione un po’ particolare in una zona periferica, una delle delegazioni che costituiscono il distretto federale di Città del Messico, conosciuta come Xochimilco.

Ci troviamo a circa 40 minuti dal centro cittadino, e raggiungiamo questa zona “fluviale” situata a sud, raggiungibile attraversando alcuni quartieri poveri e poco turistici.

Xochimilco è conosciuta impropriamente, come spesso accade in giro per il Mondo, come la  Venezia Messicana. In realtà di così romantico e “artistico” ha ben poco ma è invece una zona davvero divertente e entusiasmante ove incontrare davvero i Messicani ed entrare in contatto con le usanze locali in maniera alternativa e rilassante.

E’ intanto una delle uniche aree della città nella quale  è ancora visibile il Lago sul quale sorgeva l’antica capitale Azteca e l’urbanizzazione non ha creato i medesimi abusi. E’ un fitto reticolo di canali nei quali gli abitanti di città del Messico usano fare le loro ” gite fuori porta”. Se venite qui nelle giornate festive o di domenica, potrete farvi un’idea ancor più precisa del brulicare di imbarcazioni e di famiglie in festa!

Sui canali navigano, tranquille e lente, le tipiche coloratissime imbarcazioni chiamate Trajinera, in legno dipinto a colori sgargianti. Vi sono imbarcazioni atte a trasportare turisti e famiglie al completo ed altre più piccole che fanno la spola da una barca all’altra offrendo specialità da mangiare, snack e bevande fresche, altre che tenteranno di vendervi oggetti, souvenir e gadget, altre ancor più allegre e rumorose, che vi offriranno musica dal vivo suonata da Mariachi in divisa…. Insomma tutto fa’ pensare al luogo più turistico, chiassoso e “caricaturale” del Messico…ed in parte lo è. Ma in realtà è il luogo ove incontrare davvero i Messicani che qui vengono proprio per passare le loro giornate di festa, condividendo un pasto picnic in compagnia fuori dal caos e dal traffico cittadino.

Al termine delle escursioni rientro in Hotel

Trattamento di pernottamento e prima colazione

Sistemazione presso l’Hotel Regente

3° giorno:   Teotihuacan/ San Pedro de Cholula/ Puebla

Dopo la prima colazione, con la vostra guida privata parlante italiano, si parte per  Teotihuacan, il più grande ed importante sito archeologico nei dintorni di Città del Messico ( circa 50 Km i direzione sud) fondato nel V secolo a.C.

Tra le costruzioni più importanti e significative vi sono sicuramente la Piramide del Sole e della Luna oltre al Palazzo dei Giaguari e di Quetzalpapalotl.  I costruttori di Teotihuacan abbandonarono la città che venne in seguito occupata dai toltechi nei secoli successivi.

La Piramide del Sole ( nome che diedero gli Aztechi quando giunsero qui nei secoli successivi trovando la città abbandonata ) rappresenta anche uno degli edifici antichi più grandi di tutto il Mesoamerica nonché la terna piramide più alta del mondo dopo Cheope e Giza in Egitto.

Teotihuacan è una “città” magica e permeata di grande mistero e spiritualità, ricca di simbolismi di angoli nascosti e reperti di inestimabile importanza!

Al termine dell’escursione a questa “città sacra” il viaggio prosegue overland per San Pedro de Cholula cittadina situata a circa 15 Km da Puebla,

Qui si trovano i resti della più grande piramide del Mondo chiamata in,lingua nahuati (la lingua originaria Atzeca)   Tlachihualtepetl che significa: montagna fatta dall’uomo, alta 64 metri e con lati da 500 metri ciascuno.

Oggi appare in realtà come una verde collina dalle sponde scoscese  e ricoperte di erba, sulla quale sorse in epoca spagnola, come simbolo della nuova dominazione e a titolo purificatore,  la chiesa cattolica di Nostra Signora dei Rimedi .

Sistemazione per la notte nella cittadina di Puebla.

Trattamento di pernottamento e prima colazione

Sistemazione presso l’Hotel Quinta Real Puebla

4° giorno:  la “Heroica Puebla de Saragoza”/ Oaxaca

Dopo la prima colazione, con la nostra guida, andremo alla scoperta della città di Puebla de Saragoza, capitale dell’omonimo Stato  dichiarata Patrimonio Culturale dell’Umanità.

Fondata nel 1531 rappresenta un piccolo gioiello coloniale con interessanti chiese e palazzi in stile prettamente “iberico” poiché non esiste una sua  storia precedente alla dominazione spagnola; si visiteranno tra le altre: la cappella del Rosario situata all’interno del Tempio di San Domenico di Guzman, la Cattedrale e la Biblioteca Palafoxiana; l’antico Palazzo del Municipio, il Tempo della Compagnia di Gesù, la casa dei Pupazzi

Il tutto passeggiando tra le vie della città ed assaporando i profumi ed i sapori di una ricca tradizione gastronomica dove la fanno da padrona i dolci tipici famosi in tutto il paese.

Al termine del nostro giro alla scoperta di Puebla, il viaggio prosegue overland per Oaxaca la capitale dello stato omonimo dalle architetture ricercate ed uniche.  Scendiamo dai 2000 metri di Città del Messico e Puebla ai 1500 di Oaxaca che vanta, grazie anche alla sua posizione più vicina alla costa, di un clima piacevole e mite tutto l’anno.

La sua storia è ricca ed affascinante, comincia già in epoca preistorica con i primi insediamenti, prosegue con la civiltà zapoteca ma ha il suo massimo splendore solamente in epoca coloniale con la vera “fondazione” ad opera degli spagnolo nel 1529.

Le sue architetture fanno subito ritornare all’epoca d’oro coloniale con la grande pizza dello Zocalo circondata da splendidi palazzi risalenti al XVI secolo, il Palazzo del Governo, la Basilica della Madonna della Solitudine e la Chiesa di San Domenico con l’ex convento che custodisce oggi il Museo delle Culture della città .

A Oaxaca è però anche bello passeggiare o fermarsi in qualche bottega d’artigianato o soffermarsi ad assaporare un Mezcal o qualche piatto tipico della ricchissima tradizione culinaria messicana che qui ha davvero uno dei centri più ricercati e rinomati del paese.

Trattamento di pernottamento e prima colazione

Sistemazione presso l’Hotel Casa Catrina

5° giorno: dintorni di Oaxaca, sito del Monte Albàn ,Mitla, Santa Maria del Tule

Dopo la prima colazione partiremo alla scoperta dei dintorni di Oaxaca.

Grazie alle differenti culture e e civiltà che si susseguirono nel corso della storia, la zona vanta un interessante sito archeologico nei pressi del Monte Albàn a circa 10 Km dalla città.

Si tratta del più grande ed importante Centro Cerimoniale di epoca Zapoteca situato sulla cima di un piccolo altipiano a circa 400 metri sul livello del mare con una vista bellissima sull’intera zona archeologica.

Il Monte Albàn prende il nome dal tipico arbusto che cresce sul colle che, nel periodo della fioritura, si ricoprono di un bianco abbagliante .

Monte Albán si trova a meno di 10 chilometri dalla capitale dello stato dell’Oaxaca, su una delle cime che dominano la valle dall’alto di un piccolo altipiano, a 400 metri sul livello del mare. Senza dubbio, nel suo periodo di massimo splendore fu la località perfetta per il controllo militare della zona. Al mattino bisogna alzarsi presto per fare colazione e poi risalire la montagna (tranquilli, si può fare affidamento sul trasporto pubblico) e ammirare una delle più imponenti zone archeologiche del Paese, dichiarata “Patrimonio dell’Umanità” nel 1987. Su questa montagna crescono piccoli alberi che, nel periodo della fioritura, presentano una chioma bianca, che dà il nome alla zona: Albán infatti significa “bianco”, “che brilla”.

All’interno del sito dominano la Grande Piazza attorno alla quale si aprono  templi e palazzi come il Tempio dei Danzatori con interessanti figure scolpite in pietra che, secondo alcuni studiosi, in realtà rappresenterebbero una sorta di trattato medico sulla presenza di alcune deformazioni congenite presenti nella popolazione.

Si vedrà poi il campo per il Gioco della Pelota, le piattaforme cerimoniali Nord e Sud le piattaforme dedicate alle osservazioni astronomiche e le tombe reali.

L’origine del sito è ancora permeata di mistero ma, secondo le valutazioni degli archeologi, sono chiare alcune similitudini che manifestano contatti con le culture presenti a Teotihuacan e nel Messico centrale.

Dopo il pranzo in libertà si proseguirà per Mitra, un altro sito archeologico di origine Zapoteca  nonché il centro religioso più importante di questa civiltà.

Il suo nome è la trascrizione spagnola di un termine appartenente alla lingua originaria azteca e significa ” luogo del riposo” o luogo dei morti e dell’oltretomba. Sono presenti nel sito molti edifici e tombe con splendide pitture murali, mosaici   con motivi geometrici, splendidi stucchi ed ornamenti che denotano una grandissima ricercatezza e  capacità. La particolarità che differenzia questo sito da altri appartenenti a culture simili è l’assenza completa di figure antropomorfe  sostituite da intricate greche e geometrie.

Nel sito si trovano 5 grandi gruppi di architetture monumentali ciascuno costruito, sullo stile ritrovabile anche nel Monte Alban, con piazza centrale circondata da edifici e palazzi costruiti su piattaforme edificati utilizzando monoliti di pietra.

Prima del rientro in città si raggiungerà la cittadina di Santa Maria El Tule ove sorge un gigantesco esemplare di “Ahuehuete”, un albero appartenente alla famiglia dei cipressi che si stima sia uno degli alberi monumentali più grandi al mondo.

Si pensa che la sua età si aggiri tra i 1500 ed i 3000 anni; le sue impressionanti dimensioni l’hanno reso una vera e propria attrazione turistica grazie ai quasi 36 metri di circonferenza del gigantesco tronco e l’intrico dei suoi rami che hanno creato nel tempo vere e proprie “sculture” naturali.

Rientro in città in serata

Trattamento di pernottamento e prima colazione

Sistemazione presso l’Hotel Casa Catrina

6° giorno: Oaxaca/ in volo su Tuxtla Guttierez, Canyon del Sumidero / San Cristobal de las Casas

Dopo la colazione verrete accompagnati in aeroporto per prendere il volo diretto a Tuxtla Guttierez la capitale dello Stato del Chiapas nell’estremo sud del Messico.

Il Chiapas è uno degli stati rimasti più “isolati” e arretrati del Messico poiché visse una storia del tutto differente e complessa. Entrò a far parte degli Stati Federali del Messico solamente a metà del 1800 in seguito alla disgregazione della Federazione dell’America Centrale dopo la quale venne diviso in due tra Messico e Guatemala. La sua popolazione originaria composta principalmente da Indios venne assoggettata e “schiavizzata” dagli spagnolo per lunghissimo tempo ed i discendenti dei coloni continuarono in un certo senso a esercitare il loro dominio sui nativi ridotti in povertà e spesso depredati dalle loro terre.

Il Chiapas è comunque una delle aree del paese più suggestive, più genuine e meno interessate dai cambiamenti della modernità

Al vostro arrivo proseguirete, sempre con la vostra guida privata, per il Canyon del Sumidero distante meno di 10 Km da Tuxtla Guttierez. Questo profondo Canyon tagliato in due dal corso del fiume Grijalva ha pareti altissime che raggiungono i 1000 metri ricoperte da pini e arbusti tra i quali trovano riparo scimmie, felini e numerose specie di uccelli

Il paesaggio è davvero sorprendente ed avremo modo di ammirarlo nel migliore dei modi effettuando la navigazione lungo il fiume con un battello.

Al termine dell’escursione si proseguirà per San Cristobal de las Casas, distante una cinquantina di Km., la città più conosciuta e rappresentativa dello Stato, nonché una delle più caratteristiche e pittoresche del Messico.

Trattamento di pernottamento e prima colazione

Sistemazione presso l’Hotel B ” O

7° giorno: dintorni di San Cristobal, San Juan Chamula, San Lorenzo Zinacantàn

Dopo la prima colazione in Hotel partenza per la giornata di escursione nei dintorni di San Cristobal partendo dal Santuario indio di San Juan Chamula  ( San Giovanni Battista)  interessante mix interculturale nel quale si possono ammirare altari dedicati ai santi cattolici adornati però nel tipico stile Indio come spesso accade laddove il cattolicesimo ha incontrato e si è fuso con le usanze e le credenze maya.

All’interno della chiesa non è assolutamente possibile fare fotografie ed occorrono permessi speciali per visitarla. Tutt’oggi si tengono qui celebrazioni e rituali di guarigione che sono proprio la manifestazione di questa commistione di credenze e riti ancestrali, ove l’odore di incenso si mischia a quello del Mezcal e l’offerta di fiori ai Santi si mescola ai sacrifici animali…..

Si proseguirà per il piccolo paesino Indio di San Lorenzo ove sorge la chiesa omonima, rinomato soprattutto per gli splendidi lavori tessili artigianali che rappresentano una delle produzioni più riconoscibili e caratteristiche in tutto il mondo .  Si potrà visitare una delle case locali per conoscere lo stile di vita ed entrare in contatto con la popolazione del luogo e si ammireranno i lavori tessuti a mano dai colori sgargianti –

Rientro a San Cristobàl per una visita a questo Pueblo Magico popolato da differenti gruppi indios di discendenza maya.

La produzione artigianale sopraffina è una delle caratteristiche più rinomate del paese tanto che la stessa città è suddivisa in quartieri ognuno dei quali caratterizzato dalla produzione artigianale di un prodotto differente. Si ritrova infatti il quartiere dei fabbri, quello dei falegnami o quello dei tessitori….

I siti di maggior interesse che si visiteranno sono la Piazza principale , il mercato, il Convento di San Domenico, la Cattedrale, il Palazzo Municipale e la Casa della Sirena.

Trattamento di pernottamento e prima colazione

Sistemazione presso l’Hotel B”O

8° giorno: San Cristobal de las Casas/ Cascate d’Agua Azul/ Palenque

Dopo la prima colazione si lascerà San Cristobal alla volta delle Cascate d’Agua Azul a circa 160 Km di distanza.

Ci addentriamo nella foresta per ammirare queste splendide cascate le cui acque, in alcune stagioni e grazie al fondale bianco composto principalmente da carbonato di calcio, assumono tutte le sfumature dell’azzurro e del turchese

Al termine si prosegue overland per Palenque distante da qui circa 70 Km.

Arrivo e sistemazione

Trattamento di pernottamento e prima colazione

Sistemazione presso l’Hotel Villa Mercedes Palenque

9°giorno: Palenque/ Campeche

Dopo la colazione partenza per la visita al sito di Palenque dichiarato nel 1987 Patrimonio Culturale dell’Umanità.

Ci troviamo nel cuore della selva ove si apre una spianata nella quale, solo a metà del 1700, venne scoperto un intero complesso di architetture risalenti al periodo classico, ovvero il periodo dominato dall’imperatore Pakal che governò tra il 615 e 683. Su tutte domina il Tempio delle Iscrizioni, nel quale fu ritrovato il famoso sarcofago di Pakal; si possono poi ammirare: l’acquedotto, il gruppo delle Croci, lo spiazzo dedicato al gioco della Pelota ed il Tempio del Conte.

Lasciata Palenque si proseguirà per Campeche con un lungo trasferimento di circa 360 Km.

Campeche è una città storica fortificata,  dichiarata Patrimonio Culturale dell’Umanità. E’ una città costiera che sorse attorno ad un importante Porto mercantile nel 1540 per opera di Francisco de Montejo Y Leon uno dei più potenti conquistadores spagnoli nonché grande commerciante . La fortificazione fu voluta proprio a protezione dai continui attacchi dei pirati.

Si visiteranno la Porta di Mare e quella di Terra, i Bastioni di San Michele, la cattedriale e la Piazza

Trattamento di pernottamento e prima colazione

Sistemazione presso il Boutique Hotel Casa Don Gustavo

10° giorno: Campeche/ Kabah/Uxmal

Dopo la colazione viaggeremo per raggiungere lo Yucatàn ed i siti archeologici di Kabah e Uxmal.

Kabah si trova a circa 180 Km da Campeche e a 140 da Merida , è un sito di epoca Maya che si estende tutto attorno ad un asse che si estende per chilometri in direzione ” nord-sud” lungo il quale si dipanano viali e carreggiate imbiancati che collegano edifici e palazzi.

Il viale principale che costituisce il simbolo del sito, conosciuto anche come ” la strada bianca dei Maya”o sacbè,  parte dall’Arco di Trionfo che segnava l’accesso principale alla città, e percorre più di 30 Km per raggiungere Uxmal .

Il sito si fa’ risalire al periodo classico Maya con un periodo di massimo splendore tra il VI e XI secolo. Fu però misteriosamente abbandonata prima dell’arrivo dei dominatori spagnoli.

Al termine della visita a sito si proseguirà per Uxmal, uno dei siti più importanti e riconoscibili di tutto il Mesoamerica.

E’ un gioiello dell’architettura Puuc, uno stile ben riconoscibile risalente al periodo classico Maya. Il Puuc furono infatti una popolazione maya che si sviluppo principalmente in questa parte della penisola dello Yucatàn a sud di Merida e che influenzò lo stile architettonico e decorativo di molti tra i più importanti siti Maya

Uxmal stupisce infatti per l’eleganza e la raffinatezza dei suoi edifici e delle decorazioni che adornano le facciate . Si tratta di bassorilievi intricati  e perfettamente conservati suddivisi per fasce orizzontali con sagome e intricate figure geometriche .

Tra gli edifici più importanti ammireremo, tra gli altri,  La Piramide dell’Indovino,  alta circa 30 metri edificata in epoche diverse con una maestria senza pari, caratterizzata da una ripida scalinata che conduce all’ingresso del tempio situato sulla sommità ed il cui accesso, a forma di fauci di un gigantesco serpente, rappresenta la maschera del Dio della pioggia Chaac.

Al termine delle escursioni raggiungeremo il nostro caratteristico lodge situato all’interno dell’area archeologica di Uxmal

Trattamento di pernottamento e prima colazione

Sistemazione presso The Lodge at Uxmal  

11° giorno Uxmal/Merida/ Izmal

Dopo la colazione si partirà alla volta della città di Merida ( circa 85 Km) la capitale dello stato dello Yucatàn nonchè la sua città più moderna e cosmopolita.

Venne fondata da Francisco de Montejo nel 1542 sulle rovine dell’antica città  di T’ho un centro importantissimo della cultura e della religione Maya. Le cinque piramidi cerimoniali vennero distrutte dagli spagnoli e le loro pietre utilizzate per la costruzione della nuova città!

Il centro storico di Merida è uno dei centri più grandi di tutto il Messico, secondo solo a quello di Città del Messico.

E’ anche conosciuta come ” città bianca” per la presenza di begli edifici e palazzi  coloniali costruiti in pietra calcarea; è una città moderna e cosmopolita ricca di boutique , ristoranti e di caratteristiche tipiche  haciendas  nei dintorni, convertite oggi  all’accoglienza dei turisti.

Merida è una città estremamente interessante anche per le sue caratteristiche culturali peculiari; rimasta per molto tempo “isolata” dal resto del Messico poiché fortificata e sotto la stretta egemonia spagnola, ha sviluppato nel corso dei secoli, un’identità culturale, linguistica, folkloristica e culinaria, del tutto unica e differente.

Si proseguirà infine per Izamal , un pueblo tipico dagli edifici dipinti di un giallo dorato che sorge sui resti di un importantissimo centro religioso Maya di cui sono ancora visibili le quattro grandi piramidi situate nel centro del paese.

Trasferimento nella vostra caratteristica Hacienda, per la notte.

Trattamento di pernottamento e prima colazione

Sistemazione presso l’Hacienda Santo Domingo

12° giorno: i fenicotteri rosa della riserva del Rìa Lagartos

Dopo la colazione in hacienda si proseguirà per raggiungere la Riserva della Biosfera del “Rìa” Lagartos, un corso d’acqua salata che si inoltra nel fitto della vegetazione ed, oggi,  luogo di nidificazione di centinaia di fenicotteri rosa!

I Rìa  sono infatti una peculiarità dello Yucatàn, non sono Rios ( fiumi) ma canali di acqua di mare che penetrano all’interno della penisola grazie alle correnti, formando una rete di corsi d’acqua e fiumiciattoli salmastri.

Per accedere a questa riserva sono necessari permessi speciali poiché si tratta di una zona protetta che ospita la più grande popolazione di fenicotteri del Messico che raggiunge  quasi 40.000 esemplari.

Il paesaggio è molto suggestivo, le acque assumono sfumature rosa chiaro grazie alla presenza dei piccoli crostacei che le popolano e le sponde sono ricoperte da montagne saline di un bianco abbagliante

Al termine dell’escursione si rientrerà alla propria Hacienda

Trattamento di pernottamento e prima colazione

Sistemazione presso l’Hacienda Santo Domingo

 13° giorno: Izamal/ Chichen Itzà

Partenza dopo la colazione, per Chichén Itzà, Patrimonio culturale dell’UNESCO ed inserita tra le 7 meraviglie del Mondo Moderno, nonché città Maya più importante risalente al periodo compreso fra il X ed il XIV secolo.

Su tutta la città domina la Piramide di Kukulkan conosciuta anche come ” Il Castello, seguita poi dal Caracol  ovvero l’Osservatorio astronomico e il Tempio dei Guerrieri.  Si potranno ammirare anche lo spiazzo per il Gioco della Pelota ed il “Cenote Sacro”.

Chichén Itzà sorge infatti in un luogo strategico dello Yucatàn grazie alla presenza di due larghi cenotes naturali ( le tipiche grotte sotterranee con riserve d’acqua dolce sorgiva ritrovabili in alcune aree dell’America centrale) che favorirono lo sviluppo della civiltà Maya nella zona . Uno dei due Cenote è appunto quello denominato ” Cenote Sagrado” utilizzato, secondo alcuni ritrovamenti, come luogo cerimoniale per i sacrifici al Dio della pioggia Chaac.

Proseguimento per il vostro Lodge situato all’interno dell’area archeologica

Trattamento di pernottamento e prima colazione

Sistemazione presso il Mayaland Hotel & Boungalows

14° giorno: Chichen Itzà/ Valladolid/Cobà

Dopo la colazione si proseguirà per Valladolid, un tipico pueblo davvero sorprendente e centro importantissimo per la storia Messicana , teatro delle sanguinose rivolte all’epoca della Guerra delle Caste a metà dell’800 che vide le popolazioni Maya insorgere contro le popolazioni “bianche” e i discendenti dei conquistadores, e della successiva Rivoluzione d’Indipendenza del 1910.

Merida vanta un bellissimo centro coloniale dominato dal Parco Francisco Canton Rosado nel quale si trova la Chiesa di San Gervaso, si trovano poi in città altre splendide chiese con affreschi di rilievo ed architetture ricercate come la Chiesa con annesso Convento di San Bernardino da Siena, probabilmente l’edificio più bello della Città.

Si visiteranno anche il Palazzo del Municipio ed il Museo di San Rocco.

Dopo la visita si prosegue per altri 60 Km per raggiungere il sito archeologico di Cobà, collegato ad altri siti della zona da lunghi camminatoi in pietra. Qui sorge la Piramide del Nohoch Mul alta 42 metri!

E’ possibile entrare nel sito percorrendo una piacevole passeggiata in bicicletta nella natura più rigogliosa

Proseguimento per la propria Hacienda tipica situata a soli 2 Km dal sito archeologico

Trattamento di pernottamento e prima colazione

Sistemazione presso l’Hacienda Cobà

15° giorno: Cobà/ Tulum

Dopo la colazione in Hotel si prosegue overland per circa 48 Km per raggiungere il sito archeologico arroccato sul mare dei Caraibi, di Tulum. La più bella e rappresentativa delle sue strutture è “il Castillo ” arroccato su una scogliera dalla quale si può ammirare una spiaggia di sabbia bianca corallina affacciata sul mare turchese.

Al termine della visita si prosegue per il piccolo e caratteristico boutique Hotel eco-friendly situato proprio sulla spiaggia di Tulum

Trattamento di pernottamento e prima colazione

Sistemazione presso l’Hip Hop Hotel Tulum 

DCIM101MEDIADJI_0178.JPG
16° giorno: Tulum Relax

Giornata a completa disposizione per il relax in questo meraviglioso angolo dello Yucatan

Trattamento di pernottamento e prima colazione

Sistemazione presso l’Hip Hop Hotel Tulum

17° giorno: Tulum relax o escursione ai siti di Sian Ka ‘An e Muyl

Altra giornata interamente a disposizione per il relax sulla spiaggia o per la visita ai siti archeologici di Muylò e Sian Ka’An

Trattamento di pernottamento e prima colazione

Sistemazione presso l’Hip Hop Hotel Tulum

18° giorno:  Tulum/ aeroporto di Cancun/ Rientro in Italia

Trasferimento privato all’aeroporto di Cancun ( circa 130 Km) compatibilmente con l’orario del volo di rientro in Italia

Pernottamento a bordo

19° giorno: Arrivo in Italia

GALLERY

Quando andare:

E’ possibile effettuare questo viaggio in qualsiasi periodo dell’anno, tenendo presente che il clima del Messico è tipicamente sub-tropicale con alcune differenze climatiche da zona a zona. Sugli altipiani ed oltre i 2000 metri ( come per esempio a Città del Messico, Puebla, Aguas Calientes…) il clima è leggermente più temperato e secco in inverno, precipitazioni scarse in primavera e piogge sporadiche abbondanti ma molto brevi in estate generalmente nel tardo pomeriggio/serata. Abbassandosi di quota ed avvicinandosi alle coste, invece, il clima va aumentando sia in inverno ( con temperature comprese tra i 25 ed i 30 °) che in estate con picchi di 40° e tassi di umidità elevatissimi dovuti alle piogge brevi ma molto intense, generalmente concentrate nel pomeriggio/serata . Vi sono poi possibili fenomeni ciclonici nel periodo estivo tra giugno e settembre che interessano le aree costiere

Caratteristiche del tour:

Il tour  è  interamente su base privata ed esclusiva per il numero di partecipanti richiesto, con GUIDA PARLANTE ITALIANO al seguito per tutto il viaggio e auto con autista ad uso esclusivo .

Documenti e visti

Per l’entrata in Messico è necessario passaporto con validità residua di almeno 6 mesi

Non è necessario alcun visto

Non è necessaria alcuna vaccinazione obbligatoria -Consigliate, previo parere medico, le vaccinazioni contro epatite A e B, salmonella, morbillo.

QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE

validità dal 1° maggio 2018 al 15 dicembre 2018

Tutte le quote sono “a persona” e  si riferiscono a TOUR PRIVATO ed ESCLUSIVO per il numero di partecipanti segnalato, con partenze a date libere secondo preferenza e disponibilità aerea al momento della richiesta

QUOTA BASE 2  PARTECIPANTI: 
la quota si intende a persona per TOUR PRIVATO SU BASE 2 PARTECIPANTI con guida parlante italiano

€ 5890

QUOTA BASE 4 PARTECIPANTI a partire da:
la quota si intende a persona per TOUR PRIVATO SU BASE 4 PARTECIPANTI con guida parlante italiano

€ 4250 

QUOTA BASE 6 PARTECIPANTI a partire da:
la quota si intende a persona per TOUR PRIVATO SU BASE 6 PARTECIPANTI con guida parlante italiano

€ 3850 

Eventuale Supplemento singola:

su richiesta

TASSE AEROPORTUALI e fuell surcharge

€ 290/490 secondo compagnia prescelta 

Eventuali supplementi alta stagione voli
dal 25 luglio al 16 agosto 2018

su richiesta secondo migliori disponibilità residue

ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO  standard obbligatoria UnipolSai  (vedi dettagli e limitazioni )  da calcolare al 2% sul totale del viaggio(calcolato sulla quota base + tasse aeroportuali ed eventuali supplementi)

ASSICURAZIONE MEDICO/BAGAGLIO/INTERRUZIONE VIAGGIO UnipolSai GRATUITA ( vedi dettagli e limitazioni)

NESSUNA QUOTA DI APERTURA PRATICA RICHIESTA

NESSUN ADEGUAMENTO VALUTARIO RICHIESTO  IN SEGUITO ALLA PRENOTAZIONE

  • Voli intercontinentali dall’Italia su Mexico City  in classe economica con IBERIA, AIR EUROPA, AEROMEXICO o compagnia alternativa secondo migliore disponibilità residua al momento della prenotazione
  • Volo interno Oaxaca / Tuzla Guttierez
  •  Sistemazione in camere doppie STANDARD negli alberghi menzionati o similari
  • Questo programma comprende dalla prima colazione del secondo giorno alla prima colazione del giorno di partenza e 1 pranzo.
  • Il trasporto privato con aria condizionata.
  • Guida esperta/ accompagnatore locale al seguito per tutto il viaggio
  • Entrate ai musei e zone archeologiche come indicato nel programma.
  • Assicurazione Medico/Bagaglio/interruzione viaggio UnipolSai

Compila il form  per richiedere il tuo preventivo personalizzato

Nome *:

Cognome *:

Telefono *:

Email *:

Destinazione del viaggio *:

N° di partecipanti al viaggio *:

Nomi e cognomi esatti dei partecipanti al viaggio (separati da una virgola) **:

Numero giorni di viaggio *:

Budget a persona***:

Aeroporto di partenza*:

Prima data utile di partenza*:

Ultima data disponibile per rientro*:

Ho preso visione della Privacy PolicySiNo

Note:

Note varie:
*campi obbligatori
** nomi e cognomi devono essere esatti per la eventuale prenotazione dei posti aereo
***il budget deve essere uguale o superiore a quello indicato nel viaggio

Vi ricordiamo che le richieste non correttamente compilate non verranno prese in considerazione in quanto , per vostra maggior sicurezza e completezza di informazioni, tutti i nostri preventivi sono creati su misura in base al numero di persone che vogliono effettuare il viaggio, alla reale disponibilità ed operatività dei voli intercontinentali nelle date da voi prescelte ed alle tariffe aeree migliori sul mercato realmente riconfermabili, per il periodo in oggetto.

Senza date utili di partenza, nominativi completi dei possibili partecipanti, aeroporti di partenza, date di nascita ( in caso si viaggi con minori al seguito), non possiamo creare un preventivo preciso, realistico e, soprattutto, riconfermabile in caso di vostro reale interesse.

Share
This

Post a comment