Sirdar offre di seguito alcuni consigli ed informazioni utili  per affrontare al meglio il vostro viaggio.

Ora sta a voi scegliere quale itinerario preferire tra tutte le nostre proposte nella sezione Catalogo Viaggi.

Troverete itinerari studiati su base individuale e personalizzabili in base alle vostre esigenze. Potete anche richiedere un preventivo personalizzato nella sezione PREVENTIVI.

| CATALOGO VIAGGI IRAN| RICHIEDI PREVENTIVO 

 Mini guida Iran

L’antica Persia, culla di una delle più antiche civiltà del mondo, è una destinazione sorprendente, ricca di cultura e di tradizioni. Un paese da scoprire e da amare con curiosità e rispetto…

INFORMAZIONI SUL PAESE

Capitale: TEHERAN

Popolazione: ca. 79.000.000

Superficie: 1.648.195 km²

Fuso orario: + 2 ore e 30 minuti reispetto all’Italia.

Lingue: la lingua ufficiale è il persiano moderno. Le lingue internazionali (inglese, francese, tedesco) sono conosciute da un numero ristretto di persone e soprattutto nella capitale.

Religione: l’Iran è un Paese musulmano a maggioranza sciita (90%). Sono presenti importanti comunità di musulmani sunniti nel sud-ovest e nel sud-est del Paese, di armeni, assiro-caldei e, in misura minore, di cattolici, ebrei e zoroastriani, cui è consentita libertà di culto.

DOCUMENTI E VISTI

Passaporto: necessario con validità residua di almeno 6 mesi al momento dell’ingresso nel paese.
Non viene concesso il visto di ingresso sui passaporti che riportano il visto o il timbro di ingresso in Israele.

Si ricorda che una volta ottenuto il visto Iraniano sul passaporto  non sarà possibile per i successivi 5 anni richiedere L’ESTA per gli Stati Uniti . In caso ci si debba recare negli USA sarà pertanto richiedere necessariamente il Visto turistico presso l’Ambasciata americana con tempistiche più lunghe

Visto d’ingresso: necessario. Pur esistendo una procedura d’urgenza che permette di richiedere il visto direttamente all’arrivo all’aeroporto di Tehran, Sirdar raccomanda vivamente a tutti i viaggiatori  di munirsi del regolare visto d’ingresso prima della partenza dall’Italia

Il visto si richiede presso l’Ambasciata della Repubblica Islamica dell’Iran  a Roma (Via Nomentana 363, tel: 06-86328485-6, fax: 06-86215287, www.ambasciatairan.it) o al Consolato Generale a Milano (via Monte Bianco n. 59, tel: 0039-02-89658800, fax: 0039-02-89658847 www.consolatoiran.it ) con il necessario anticipo rispetto alla data prevista per la partenza.

MONETA E CAMBI

Moneta:  Rial (IRR)

Per cambiare con più facilità valuta straniera con Rial, è consigliabile portare con se dollari USA o EURO.

Si raccomanda di dotarsi di denaro in contanti sufficiente per coprire tutte le spese durante tutto il viaggio poiché non sono attivi in Iran i circuiti internazionali di bancomat o carte di credito. All’ingresso nel paese è comunque necessario dichiarare somme superiori ai 5000 USD o EURO.

TELEFONIA

Prefisso dall’Italia: 0098
Prefisso per l’Italia: 0039
E’ necessario controllare con il proprio operatore telefonico se la propria SIM  è valida anche in Iran.  Il paese è collegato al sistema GSM dei telefoni cellulari (roaming) con utenze italiane con contratto (per le comunicazioni telefoniche e gli sms) e con schede prepagate (solo per sms), ma il collegamento non viene garantito con regolarità.

Si ricorda che è possibile acquistare localmente ( potrete chiedere supporto e delucidazioni alla vostra guida all’arrivo a Tehran) nelle principali città, una scheda SIM locale di una delle compagnie telefoniche iraniane  che garantiscono una maggior copertura anche all’interno del paese.

ELETTRICITA’

Tensione:   230 V
Frequenza: 50 H

Tipo di presa C (  a 2  poli Europea ) –

SITUAZIONE SANITARIA

Le strutture sanitarie pubbliche non garantiscono minimamente lo standard di servizi europei.  Esistono però alcune strutture private che garantiscono un servizio migliore ( con costi e spese superiori).

Anche la reperibilità di medicinali non è delle migliori ( e gli standard qualitativi dei medicinali di produzione iraniana è piuttosto scadente) Si raccomanda pertanto di partire dall’Italia con una piccola ” farmacia” d’emergenza con tutti i medicinali che ritenete opportuni e che siete soliti assumere in caso di necessità.

Non vi sono malattie particolari da segnalare presenti nel paese. Non è richiesta alcuna vaccinazione obbligatoria  se non il Vaccino contro la Febbre gialla solo per chi arriva da un paese infetto.

 

SITUAZIONE CLIMATICA

Il paese è molto vasto e geograficamente molto vario pertanto vi sono anche grosse differenze climatiche da una zona all’altra e non vi è una vera e propria stagione di punta ideale per tutte le zone.

In linea di principio è possibile viaggiare in qualsiasi periodo dell’anno, anche se le stagioni più piacevoli climaticamente per tutte le aree sono quelle primaverili ed autunnali che evitano il caldo torrido dell’estate e il freddo pungente dell’inverno soprattutto sugli altipiani e nella capitale.

In generale il clima dell’Iran è prevalentemente secco a parte le aree che si affacciano sul Golfo Persico e, soprattutto, sul Mar Caspio che sono più umide e garantiscono un clima più mite anche in estate ed in inverno ma più umido .

Visto che l’Iran presenta vaste aree montane ed altipiani, vi sono anche grosse differenze climatiche e forte escursione termica dovuta all’altitudine.  Il Nord presenta prevalentemente un clima tipicamente continentale con inverni anche molto freddi ed estati molto calde. Tehran è protetta dai monti dell’Elbruz pertanto, anche in inverno, ha temperature leggermente meno rigide delle altre città settentrionali. Tuttavia è una metropoli grandissima e con differenze d’altitudine anche al suo interno, pertanto il clima può variare anche da zona a zona della città passando dai 1700 metri di quota dei sobborghi più settentrionali ai 1000 metri di quota di quelli più meridionali .

Le regioni centro meridionali vedono un clima di tipo sub-tropicale con inverni più miti e leggermente più umidi ed estati  anche torride.

SICUREZZA

L’Iran è un paese islamico è pertanto importante adeguarsi alle norme di comportamento islamiche, in particolare per quanto riguarda l’abbigliamento sia per le donne che per gli uomini sia nei luoghi di culto e sacri sia nella quotidianità . Le  maniche, pantaloni/gonne devono essere lunghi, le donne devono munirsi di foulard che coprano il capo e il collo- Gli uomini devono indossare pantaloni lunghi.

Nei luoghi sacri non è consentito l’uso delle maniche corte neanche agli uomini. Nei periodi di lutto religioso e di digiuno, durante l’Ashura e il Ramadan, i controlli sull’abbigliamento possono essere più severi.

La microcriminalità ( furti o scippi)  nella capitale e nelle grandi città è presente come può esserlo in tutte le città del resto del mondo. La sicurezza interna è però buona e generalmente i visitatori hanno una percezione di grande tranquillità grazie alla gentilezza e disponibilità della gente del luogo

Si ricorda che l’Iran è un paese a rischio sismico.

NUMERI UTILI

Ambasciata d’Italia in Iran
Neauphle Le Chateau Ave. 66-68, Teheran
Tel: 0098-21-66726955/6
in situazioni di emergenza anche 0098-912-1035062 (per chiamate dall’Italia), 09121035062 (per chiamate dall’Iran).
fax: 0098-21-66726961
http://www.ambteheran.esteri.it
e-mail: segreteria.teheran@esteri.it
Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia in Iran:
East Farzan dead end n. 15, traversa di Nelson Mandela Avenue (anche nota come Afriqa Boulevard) – Teheran
Tel: 0098 21 88190160
consolato.teheran@esteri.it

Emergenze: 112 (da cellulare)
Vigili del fuoco: 125
Polizia: 110
Ambulanze: 118
Soccorso stradale: 09629

Scuola italiana parificata “Pietro della Valle”
Farmanieh – Dr. Lavasani Ave, Corner Ave. Reza Saidi
Casella Postale 19546 Teheran
Tel: 0098-21-22286502
Fax: 0098-21-22286501
http:www.scuolaitalianateheran.com
e-mail: scuolaitalianateheran@yahoo.it

Chiesa italiana della Consolata
Neauphle Le Chateau Ave, 70
Tel: 0098-21-66703210
Fax: 0098-21-66724749
e-mail: latin_diocese@parsonline.net

LETTURE CONSIGLIATE

Iran

Guida EDT Lonely Planet  ( EDT)

Fiabe dell’Islam
a cura di Jolanda Guardi (Giunti, Firenze 2002)

Leggere Lolita a Tehran 

di Azar Nafisi ( Adelphi)

Fiabe e leggende persiane
a cura di Gabriella Agrati e M. Letizia Magini (Giunti, Firenze 1997)

Il giardino di cristallo
di Mohsen Makhmabaf (Bompiani, Milano 2003)

L’Impero persiano
di Federico Arborio Mella (Mursia, Milano 2003)

Iran, viaggio in Persia tra Oriente e Occidente

Guida di viaggio a cura di Perissinotto Marco e Masoumi Nejad Hamid  ( Polaris)

Mille e un giorno con gli Ayatollah
di Nadia Pizzuti (Datanews, Roma 2002)

 

Per aggiornamenti e notizie prego visitare il sito del Ministero degli Affari Esteri: Viaggiare sicuri