Tour su base privata a partire da 2 partecipanti o per piccoli  gruppi di famigliari/amici con  guida/accompagnatore locale parlante italiano al seguito per tutto il tour 

Periodo consigliato:

Il Gujarat è soggetto a forti cambiamenti  a seconda della stagione. Ha estati torride e secche e inverni miti pertanto è visitabile tutto l’anno. Tuttavia, il periodo migliore, rimane quello coincidente con l’inverno approssimativamente tra ottobre/ novembre  e febbraio/marzo.

E’ da considerare che tra luglio e settembre arriva il monsone che trasforma moltissimo il territorio rendendo completamente differenti alcuni paesaggi

1°  giorno: Italia/ Ahmedabad
2° giorno: alla scoperta di Ahmedabad
3° giorno: Baoli di Adalai, Patan, Modhera, Bajana
4° giorno: Bajana/ piccolo Rann del Kutch
5° giorno: villaggi tribali  del piccolo Rann del Kutch
6° giorno: Il deserto Bianco, grande Rann del Kutch
7° giorno: overland per Gondal, artigianato e tradizioni
8° giorno: Junagadh, la città dei Nababbi/ riserva di Sasan Gir
9° giorno: safari fotografico nella riserva di Sasan Gir / Diu
10° giorno: Diu/ Bhavnagarh
11° giorno: escursione a Palitama e templi Jainisti
12° giorno:Bhavnagarh/ sito di Lothal/ Champaner
13°/14°giorno: Champaner/Ahmedabad/ rientro in Italia

per persona su base 2 partecipanti:   € 2750

per persona su base 4 partecipanti:  € 2290

per persona su base 6 partecipanti:  € 2090

voli da e per l’Italia a partire da € 900

Validità dal 1° settembre 2020 al 30 aprile 2021

1° Italia/ Ahmedabad

Arrivo all’aeroporto di Ahmedabad generalmente dopo la mezzanotte e prima dell’alba ( 2° giorno);   incontro con il nostro rappresentante dopo il disbrigo delle formalità doganali. Immediato trasferimento in Hotel e sistemazione così da potersi riposare per qualche ora e rinfrescarsi.

Sistemazione presso The House of MG Hotel 

2° giorno: alla scoperta di Ahmedabad

Dopo esservi riposati e dopo aver fatto colazione, incontrerete la vostra guida per un’intera giornata  dedicata alla visita della città.

Ahmedabad è situata sulle rive del fiume Sabarmati, un tempo era la capitale del Gujarat ed ha una forte componente simbolica e culturale  essendo il luogo ove visse il Mahatma Gandhi, il padre della nazione.

Oggi, la città è rinomata per le sue tecnologie informatiche e scientifiche,il suo design non convenzionale accanto a splendidi esempi di architettura tradizionale.

Si partirà con la visita al forte di  Bhadra  situato all’interno della cittadella fortificata di Ahmedabad.  Le sue preziose porte scolpite, i bei palazzi, gli spazi comuni, le belle sculture ne fanno uno dei centri culturali più interessanti della città.

Attorno a Bhadra si aprono i Chowk, i quartieri con grandi porte di accesso in legno, i mercati e le botteghe ove si ritrovano splendidi oggetti di artigianato locale, spezie, tessuti, argenti, circondati da tipiche haveli con le tipiche finestre intagliate .

Visita a Jama Masjid ( la moschea del Venerdì) e rientro in Hotel

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso The House of MG hotel

3° giorno Baoli di Adalaj, di  Patan e Modhera/ Bajana

Dopo la colazione, incontro con la guida e partenza da Ahmedabad per raggiungere Bajana ( circa 200 Km percorribili in 5 ore d’auto) con sosta lungo il percorso al Baoli di Adalaj, uno splendido pozzo usato sia per la raccolta dell’acqua che per cerimonie religiose, ricchissimo di sculture elaborate lungo le lunghe scalinate che conducono alla piattaforma sul fondo, un vero gioiello dell’architettura induista del Gujarat.

Il viaggio prosegue per Patan, una cittadina storica molto interessante per la presenza di un altro bell’esempio di pozzo Baoli che con i suoi 28 metri di profondità e 7 piani di colonne con saloni che si aprono in profondità dotati di canali di ventilazione e cisterne per l’acqua, usati dalle famiglie reali per il refrigerio durante le lunghe e caldissime giornate estive, rappresenta il più grande posso a gradini di tutto il paese.

Successivamente, visiteremo il Tempio del Sole di Modhera. Il tempio è uno dei sette templi dedicato al Dio Sole. Le colonne del tempio raccontano scene del Ramayana e del Mahabharata. Il tempio presenta un serbatoio d’acqua per celebrare riti cerimoniali; il Sabha Mandap, la sala utilizzata per le riunioni religiose e il Gudha Mandap che un tempo ospitava l’idolo divino.

Proseguimento per Bajana ove sosteremo per la notte

Trattamento di pensione complete.

Sistemazione presso il Royal Safari Camp

 4° giorno:  Bajana/ piccolo  Rann del Kutch

Dopo la colazione partirete per il “Piccolo Rann del Kutch”  una delle più ampie riserve faunistiche dell’India ed una delle aree più scenografiche e inusuali del paese

Il Kutch è un luogo surreale, uno dei distretti più ampi dell’India con una densità di popolazione molto bassa che si estende sino ai confini con il Pakistan e si protrae sino alle sponde del Mar Arabico; è suddiviso in due parti conosciute come Piccolo e Grande Rann del Kutch ed è caratterizzato da enormi distese desertiche di sale che, durante il periodo monsonico si allagano trasformandosi in ampie lagune salmastre ricche di pesci e habitat perfetto per moltissime specie di uccelli migratori.

Lungo il percorso si visiteranno interessanti villaggi di pastori nomadi come quello di Ambala, Bharward, Bajana, Padhars e Siddis.

Rientro a Bajana

Trattamento di pensione complete.

Sistemazione presso il Royal Safari Camp

 5° giorno: attraverso il Kutch e i villaggi tribali/ Bhuj

Dopo la colazione si parte in direzione della cittadina medievale di Bhuj, una delle porte d’accesso del Grande Rann del Kutch. La strada da percorrere è piuttosto lunga, circa 280 Km percorribili in 5 ore.

Lungo la strada effettueremo alcune soste ai villaggi tribali che punteggiano il distretto nei dintorni di Bhuji come Ajrakhpur e Dhaneti molto rinomati per le produzioni artigianali tessili tradizionali

Arrivo a Bhuj e sistemazione

Bhuji è una cittadina medievale fortificata , purtroppo in parte distrutta dal rovinoso terremoto nel 2001 ma con alcune belle testimonianze storiche e palazzi ancora visibili

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso il Regenta Hotel & Resort 

6° giorno:  alla scoperta del Grande Rann del Kutch, il Deserto Bianco

Da Bhuji un breve percorso di circa 80 Km verso nord vi condurrà oggi al maestoso Deserto Bianco del Grande Rann del Kutch

Qui sorge la grandissima salina che, durante il periodo di siccità, si presenta come uno sconfinato deserto di un bianco abbagliante sotto i raggi del sole cocente mentre, nel periodo monsonico
si trasforma in una vasta laguna completamente inondata dalle acque salmastre che provengono dall’oceano , punteggiata qua e la da “isole” abitate da popolazioni estremamente eterogenee, situate nel distretto attorno alla città di Bhuj, appartenenti a diverse tribù, ciascuna delle quali con tradizioni, usi, costumi, lingue ed addirittura religioni differenti.

Quest’area è estremamente differente dal resto dell’India, la vicinanza con il Pakistan  e le varie influenze musulmane qui si fanno sentire maggiormente . Le principali comunità sono quelle degli Halepotra, di religione musulmana e dei Meghwal, induisti.

In alcuni villaggi avremo la possibilità di ammirare i colorati abiti ed i preziosi lavori artigianali delle tribù Jat, Rabari, Harijan, Maldharis e Lohanas .

Rientro a Bhuj al termine delle visite

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso il Regenta Hotel & Resort

7° giorno: overland per Gondal, via Anjar, artigianato e tradizioni

(315 KM, 7 ore)
Dopo la colazione, partenza per la lunga tratta overland ( 315 Km circa 7 ore) in direzione di Gondal con sosta lungo il percorso ad Anjar considerata la più antica città di Kutch, fondata intorno al 650 d.C. Anjar è molto rinomata   per i suoi mercati locali che offrono interessanti opere di artigianato locale.

Si visiteranno  in corso di viaggio anche altri piccoli villaggi dediti alla produzione artigianali di tessuti con particolari varietà di lana e, soprattutto, la stampa tradizionale con blocchi di legno e colori naturali conosciuta come Ajrakh.

Fin dai tempi del Sindh, principe del Gujarat di stirpe Rajput, moltissimi tessitori esperti si trasferirono in Gujarat vista la passione per l’arte tessile della famiglia regnante. Da qui nacque una tradizione artigianale unica in questa parte del paese, rinomata in tutta l’India e che ancor oggi si tramanda invariata in alcuni clan ( come il clan Khatri per la tradizione del Block Painting) da generazione in generazione.

L’artigianato è per questo una parte culturale e storica davvero importante per il Kutch e non solo un mezzo di sostentamento o una questione puramente economica.

Continuiamo il nostro viaggio verso Gondal e all’arrivo, effettuiamo il check-in in hotel per il pernottamento.

Gondal ospita numerosi palazzi e un placido fiume . È una città su piccola scala e relativamente tranquilla rispetto ad altre città gujarati, quindi vale la pena pernottare qui, in un Hotel storico, arredato con mobili, oggetti e manufatti antichi

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso il Riverside Palace

8° giorno: Gondal/ Junagadh, la città dei Nababbi/ riserva di  Sasan Gir

Al mattino presto, tempo permettendo,  si effettuerà una breve visita a Gondal  con sosta al Palazzo Naulakha uno dei palazzi più antichi risalente al XVII secolo,  famoso per le bellissime sculture in pietra e oggetti reali tra cui giocattoli della fine del XIX e XX secolo, cofanetti d’argento utilizzati per il trasporto di  messaggi e doni per il Maharaja  e ritratti .

Successiva partenza per Junagadh distante circa 2 ore ( 100 Km) da Gondal.

Junagarh è una città molto interessante poiché è un esempio della resilienza e della indipendenza del Gujarat. Ha una storia davvero ricca e complessa caratterizzata dalla successione di sultanati  regni, governi operati da clan ed antiche dinastie di origine afgana,  mantenendo sempre, anche durante la colonizzazione inglese, una sorprendete indipendenza; venne annessa al Pakistan nel 1947 per poi riannettersi alla Repubblica indiana grazie al referendum del 1948.

Le sue vicende storiche e la sua relativa distanza dalle vicende ed influenze del resto dell’India, la rendono estremamente genuina, originale e interessante grazie alla convivenza di differenti religioni e culture.

Una delle cose più interessanti da visitare è il Mahabat Maqbara, un imponente mausoleo con splendidi archi, cupole e minareti torreggianti finemente decorati, con gigantesche porte d’argento splendidamente scolpite

Altra attrattiva è sicuramente il forte Uparkot, un imponente forte costruito durante la dinastia Mauryan nel 319 a.C.  situato ai piedi del colle Girnar che sovrasta la città. Nel corso dei secoli il forte fu ricostruito da molti sovrani ed ospita oggi vari siti archeologici come le grotte di Babupyana, Naugham Kuva, Jama Masjid, le grotte buddiste e Adi-Kadi Vav.

Infine l’Ashoka Rock Edict, un grande masso situato lungo la strada che conduce ai templi del colle di Girnar ove sono riportate le iscrizioni  di quattordici editti dell’imperatore Ashoka in caratteri Brahmi  (60 km / 2 ore)
Il Colle Girnar è  il più sacro per la comunità Jain, raggiunge un’altezza di oltre 600 m e la salita è segnata da 10.000 gradini di pietra. Su questa collina si trovano sia templi indù che templi Jain.

Più tardi partenza per Sasan Gir National Park e sistemazione

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso il Lion Safari Camp

9° giorno. i leoni del Sasan Gir National Park /  Diu

Sveglia all’alba per effettuare il safari nel Parco di Sasan Gir l’unico luogo al mondo  in cui è possibile avvistare i leoni in libertà, l’unico nel quale siano ancora presenti esemplari di leone asiatico.

La caccia incontrollata  da parte della popolazione di Junagarh ha portato alla  riduzione drastica  della popolazione di leoni già completamente devastata in tutto il resto dell’Asia. Solo grazie al sovrani di Junagarh che protessero le loro riserve private ed il successivo intervento del dipartimento di protezione forestale, si arrivò alla definizione di un’area protetta per il ripopolamento e la conservazione di una specie gravemente a rischio che oggi conta più di 500 esemplari .

Oltre al leone, in questo parco si trovano varie varietà di animali selvatici: orsi, pantere, cervi, iene, leopardi,  nilgai,  gazzelle di Chinkara, etc.

Durante i monsoni, in questo parco si possono vedere anche circa 200 varietà di uccelli tra cui il pavone, la pernice grigia e l”aquila di Bonelli. Il Gir è anche la dimora del coccodrillo palustre, che può essere avvistato facilmente nei suoi fiumi, in particolare nel lago della diga di Kamaleshwar.

Al termine del safari, rientro al lodge e proseguimento in direzione ovest verso la costa del Mar Arabico per raggiungere il famoso tempio nella città di Somnath ( circa 750 Km percorribili in 2 ore e mezza  ) , costruito sulla spiaggia,  il primo dei dodici santuari Jyotirlinga di Lord Shiva  considerato tra i luoghi di pellegrinaggio più celebri del paese.

Si prosegue poi verso sud per raggiungere Diu ( 85 Km circa 2 ore e mezza)  luogo esotico con belle spiagge,  monumenti e   chiese  che testimoniano il suo passato di colonia portoghese.

Tempo per rilassarvi

Trattamento di pensione complete

Sistemazione presso il Radikha Beach Resort

10° giorno: Diu/ Bhavnagarh

Dopo la colazione, visita al mercato del pesce e al Forte che si affaccia sul mar Arabico. Fu costruito nel 1535 in posizione strategica per il controllo dei possibili invasori.

Presenta una meravigliosa collezione di cannoni, frammenti di pietre tombali incise e piccole cappelle.

In seguito partenza per Bhavnagar  ricca città portuale e commerciale con numerosi bazar locali e architetture incantevoli.

All’arrivo, check in in hotel e visita  del bazar locale

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso il Nilambag Palace 

11° giorno: templi Jainisti di Palitana

Dopo la colazione si partirà alla scoperta della città sacra di Palitama ( distante una sessantina di Km da Bhavnagar- 2 ore e mezza d’auto totali,  tra andata e ritorno), uno dei  siti di pellegrinaggio più importanti della religione Jain.

Sulla cima della collina a circa 600 metri di quota( raggiungibile con una camminata di circa 4 Km con gradoni) si  trova il più grande complesso di templi Jainisti del mondo: il  Siddha Kshetra Shri Shatrunjaya Teerth,  arroccato sulla cima e  contornato da 863 templi in marmo bianco per la cui costruzione sono stati necessari quasi 900 anni

Al termine dell’escursione giornaliera a Palitana, si rientrerà a Bhavnagar per il pernottamento

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso il Nilambag Palace

12° giorno: Bhavnagar/ sito archeologico di Lothal / Champaner

Da Bhavnagar si partirà per raggiungere Champaner  con un lungo tragitto di circa 320 Km per il quale saranno necessarie circa 6 ore.

Lungo il percorso si potrà sostare per una visita al sito archeologico di Lothal  noto per i resti della civiltà Harappa, una delle prima ad insediarsi nella valle dell’Indo. Lothal fu un importante cantiere navale che contribuì al fiorire di questa cittadella grazie al commercio verso tutto il sub continente indiano.

Proseguimento per Champaner e sistemazione

Trattamento di pensione completa

Sistemazione presso il Champaner Heritage Resort

13° giorno: Champaner/ Ahmedabad/ rientro in Italia  in nottata

Al mattino visita di Champaner,  città storica, originariamente residenza dei Rajput successivamente ampliata dal Sultano Mahmud Begada  nel XV secolo che la trasformò in una delle città più ricche e più rinomate dal punto di vista artistico e culturale dell’intera India, con meravigliosi palazzi, moschee ed architetture pregiate.

Nonostante la decadenza delle epoche successive conseguente alle incursioni ed alla dominazione dell’impero Moghul, rimangono ancora visibili gli edifici di gran pregio come la Jama Masjid che rimane uno degli edifici architettonici più belli e ricercati del Gujarat-

Oggi Champaner è un sito patrimonio dell’umanità protetto dall’UNSECO e custodisce il parco archeologico Champaner-Pavagadh

Al termine della visita si prosegue per la capitale, distante circa 170 Km ( circa 3 ore d’auto)

All’arrivo in città avrete tempo a disposizione ed una piacevole cena di saluto in un ristorante locale prima di essere accompagnati in aeroporto per effettuare il check in sul volo di rientro in Italia, generalmente in partenza dopo la mezzanotte

Trattamento di pensione completa

Pernottamento a bordo

14° giorno: Volo di rientro ed arrivo in giornata
Periodo Consigliato :

Il Gujarat è soggetto a forti cambiamenti  a seconda della stagione. Ha estati torride e secche e inverni miti pertanto è visitabile tutto l’anno. Tuttavia, il periodo migliore, rimane quello coincidente con l’inverno approssimativamente tra ottobre/ novembre  e febbraio/marzo.

E’ da considerare che tra luglio e settembre arriva il monsone che trasforma moltissimo il territorio rendendo completamente differenti alcuni paesaggi ( soprattutto nel Rann del Kutch)

Riassumiamo le temperature indicative nei vari periodi:

Da marzo a giugno   minime attorno a 29 ° C/ massime con punte di  41 ° C
Da luglio a settembre minime di 27 ° C / massime di  35 ° C- QUESTO ‘ IL PERIODO MONSONICO
Da novembre a febbraio minime di 12 ° C / massime di 29 ° C-  coincide con l’inverno

Estate  (da marzo a giugno)
L’estate è molto calda e secca, prevalentemente soleggiata. Vi è una forte escursione termica tra il giorno e la notte ( 10/12°)

E’ possibile effettuare un viaggio in questa stagione tenendo in considerazione il caldo torrido. Potrebbe essere consigliabile strutturare l’itinerario considerando alcune destinazioni collinari, molto piacevoli anche in questa stagione

Periodo monsonico   (da luglio a settembre)
Il monsone non ha, ovviamente, date certe. I cambiamenti climatici influiscono anche sull’arrivo e il termine di tale “stagione”. Ovviamente anche da città a città, all’interno del Gujarat, la portata delle piogge varia. Le zone vicine al Golfo di Cambay, per esempio, ricevono meno precipitazioni rispetto alle zone settentrionali.

Il deserto del rann del Kutch, pur ricevendo precipitazioni medie, si trasforma completamente, esponendo il suo secondo aspetto, altrettanto affascinante. Dal punto di vista naturalistico e/o per gli appassionati di bird watching o di fotografia, questa è una stagione molto interessante, grazie alla vegetazione rigogliosa e ai colori sorprendenti.

Inverno  (da novembre a febbraio)
L’inverno è fresco ma mai freddo. Per questa ragione è il periodo  fperfetto per visitare, senza eccessiva fatica, il Gujarat nella sua totalità e nel suo splendore.

Caratteristiche del viaggio:

Il tour privato prevede una guida locale accompagnatore  parlante  italiano itinerante, al seguito per tutto il viaggio.
Solitamente in India si tende ad utilizzare unicamente guide locali on spot che si trovano nelle diverse località mentre con questo tipo di organizzazione, avrete sempre un unico referente che di volta in volta potrà aiutarvi a livello logistico, come traduttore, come mediatore culturale, garantendo così una certa continuità di servizio e una vostra maggiore sicurezza.

Gli Hotel selezionati sono di categoria deluxe/ migliori disponibili in alcune località- Privilegiamo residenze storiche, heritage hotel o boutique hotel laddove esistenti. Ovviamente  le categorie non sono paragonabili alla classificazione occidentale. L’India è infatti un paese difficile sotto molti punti di vista e necessita sempre e comunque di un certo spirito di adattamento, soprattutto in destinazioni come il Gujarat che, dal punto di vista turistico, rappresenta una destinazione sicuramente defilata e non di massa, meno avvezza al turismo soprattutto in alcune particolari destinazioni.

Documenti e visti

Per l’entrata in India è richiesto il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi ed il visto

Il Visto indiano  è da richiedersi preventivamente presso l Ambasciata di Roma o il consolato di Milano, previa compilazione online del modulo di richiesta sul sito http://www.indianvisaonline.gov.in/visa/index.html

Ecco un esempio con traduzione in Italiano del suddetto modulo http://www.indianembassy.it/visait.pdf

Il modulo compilato e stampato  ( 2 fototessera da allegare al modulo+ foto in upload da scannerizzare ed allegare come file durante la compilazione online) andrà consegnato presso gli uffici VISA & CONSULAR SERVICES  di Via Marostica 34 ( metro fermata Gambara) a  Milano o presso l’Ambasciata di Roma  in via XX Settembre 00187 Roma

QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE

valide dal 1° settembre 2020 al 30 aprile 2021

Tutte le quote sono “a persona” e  si riferiscono a TOUR PRIVATO ed ESCLUSIVO per il numero di partecipanti segnalato, con guida parlante italiano al seguito,  partenze a date libere secondo preferenza

Le quote non includono Voli intercontinentali  da e per l’Italia

QUOTA BASE 2 PARTECIPANTI a partire da:

la quota si intende a persona per TOUR PRIVATO SU BASE 2 PARTECIPANTI

€   2750

QUOTA BASE 3/4 PARTECIPANTI a partire da:

la quota si intende a persona per TOUR PRIVATO per piccolo gruppo già precostituito di amici e/o famigliari di 3/4 PARTECIPANTI

€  2290

QUOTA BASE 5/6 PARTECIPANTI a partire da:

la quota si intende a persona per TOUR PRIVATO per piccolo gruppo già precostituito di amici e/o famigliari di 5/6 PARTECIPANTI

€   2090

SUPPLEMENTO SINGOLA

€   540

NB . LE QUOTE NON INCLUDONO I VOLI INTERCONTINENTALI DALL’ITALIA – La quota volo  è soggetta a forti fluttuazioni a seconda  delle disponibilità residue per il periodo richiesto e la compagnia prescelta

QUOTA VOLO INTERCONTINENTALE da e per l’Italia Tariffa promozionale di bassa stagione, incluse tasse aeroportuali- con partenza da Roma o Milano- Altri aeroporti su richiesta

€ 900

Richiedi la quotazione del volo intercontinentali in fase di preventivo per ricevere la migliore quotazione sulla base delle disponibilità residue per le tue date preferite di partenza

ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO  standard obbligatoria UnipolSai  (vedi dettagli e limitazioni )  da calcolare al 2% sul totale del viaggio(calcolato sulla quota base + tasse aeroportuali ed eventuali supplementi)

ASSICURAZIONE MEDICO/BAGAGLIO/INTERRUZIONE VIAGGIO UnipolSai GRATUITA ( vedi dettagli e limitazioni)

NESSUNA QUOTA DI APERTURA PRATICA RICHIESTA

NESSUN ADEGUAMENTO VALUTARIO RICHIESTO  IN SEGUITO ALLA PRENOTAZIONE

  • sistemazione presso gli hotels indicati di categoria Deluxe ed Heritage o migliori disponibili (o similari in caso di mancata disponibilità al momento della prenotazione)
  • guida/accompagnatore locale parlante italiano itinerante al seguito per tutta la durata del tour
  • tutti i trasferimenti come da programma con macchina con aria condizionata tipo Swift Dzire in caso di 2 partecipanti, Toyota Innova in caso di 3 partecipanti oppure  Micro
    Van ( tipo Tempo traveller) dai 4 agli 8 partecipanti con autista parlante inglese al seguito
  • Safari in jeep al Santuario di Bajana
  • Un’esclusiva corsa in jeep al Parco nazionale di Sasan Gir
  • tutte le escursioni come da programma su base privata
  • entrate a siti, musei incluse
  • trattamento di pensione completa dal pranzo del giorno di arrivo alla cena del giorno di partenza
  • Assicurazione Medico/Bagaglio/interruzione viaggio UnipolSai

Nome *:

Cognome *:

Telefono *:

Email *:

Destinazione del viaggio *:

N° di partecipanti al viaggio *:

Nomi e cognomi esatti dei partecipanti al viaggio (separati da una virgola) **:

Numero giorni di viaggio *:

Budget a persona***:

Aeroporto di partenza*:

Prima data utile di partenza*:

Ultima data disponibile per rientro*:

Ho preso visione della Privacy PolicySiNo

Note:

Note varie:
*campi obbligatori
** nomi e cognomi devono essere esatti per la eventuale prenotazione dei posti aereo
***il budget deve essere uguale o superiore a quello indicato nel viaggio

Vi ricordiamo che le richieste non correttamente compilate non verranno prese in considerazione in quanto , per vostra maggior sicurezza e completezza di informazioni, tutti i nostri preventivi sono creati su misura in base al numero di persone che vogliono effettuare il viaggio, alla reale disponibilità ed operatività dei voli intercontinentali nelle date da voi prescelte ed alle tariffe aeree migliori sul mercato realmente riconfermabili, per il periodo in oggetto.

Senza date utili di partenza, nominativi completi dei possibili partecipanti, aeroporti di partenza, date di nascita ( in caso si viaggi con minori al seguito), non possiamo creare un preventivo preciso, realistico e, soprattutto, riconfermabile in caso di vostro reale interesse.

VOGLIO RICEVERE INFORMAZIONI relative al Viaggio in oggetto

Nome del viaggio*:

Dubbi o richieste :

Compili i dati richiesti per ricevere via mail maggiori dettagli o informazioni relative alle procedure di richiesta di preventivo senza impegno ed eventuali prenotazioni
La presente richiesta non è impegnativa ed è puramente a titolo informativo

Nome *:

Cognome *:

Email *:

N° di partecipanti al viaggio *:

Aeroporto di partenza*:

Dubbi o richieste :

Ho preso visione della Privacy PolicySiNo

Note varie:
*campi obbligatori
** nomi e cognomi devono essere esatti per la eventuale opzione dei posti aereo

Share
This

Post a comment